The Jane Austen Book Club di Karen Joy Fowler

The Jane Austen Book Club di Karen Joy Fowler

"Abbiamo cercato di ottenere l '" autocontrollo ", ma invano. Vorrei sapere qual è la sua stima, ma ho sempre mezza paura di trovare un romanzo intelligente troppo intelligente e di trovare la mia storia e la mia gente tutta prevenuto. " Una lettera di Jane Austen a Cassandra Austen il 30 aprile 1811
Ci siamo avvicinati The Jane Austen Book Club con una certa trepidazione, temendo, come Jane, di trovare un romanzo intelligente troppo intelligente: quella sorta di vistosa intelligenza che si complimenta volgarmente con se stessa, come se attirasse l'attenzione del lettore su se stessa e lontano dalla storia. Fortunatamente, le nostre paure erano infondate; The Jane Austen Book Club è una deliziosa commedia di buone maniere che riserva molte gioie ai lettori e molte altre gioie ai Janeites. La trama non è lineare, ma con un arco narrativo che riunisce le diverse sezioni. Ogni capitolo include una discussione di uno dei romanzi di Jane Austen e un mese nella vita dei membri del club, cinque donne e un uomo. Ogni capitolo racconta anche la storia del leader della discussione di quel particolare libro, con l'intero capitolo, passato e presente, che riecheggia il romanzo originale in discussione in intrecci intrecciati di narrazione, così sottilmente che anche la Janeite colta può perdere i riferimenti se lei non sta attenta. Gli spettacoli teatrali amatoriali di Mansfield Park diventano un musical di scuola superiore; le stanze superiori di Bath si trasformano in una convenzione di fantascienza; e il ballo di Bingley diventa un ballo per la cena di raccolta fondi. I membri del gruppo adattano anche i loro ruoli per adattarsi a ogni romanzo. Non aderiscono pedissequamente al loro doppelganger assegnato, una presunzione che è spesso fastidiosa nelle imitazioni di Austen. In ogni narrazione giocano un ruolo diverso, ma c'è sempre un'eco del personaggio stabilito: a volte l'eroe, a volte l'eroina, a volte sia l'eroe che l'eroina, cosa non da poco. La risoluzione dei grovigli romantici dei personaggi sarà poco sorprendente per la Janeite che sta prestando attenzione, sebbene i romanzi di Jane a volte si riflettano in modi sorprendenti e inaspettati, come incontrare un vecchio amico che sta dietro l'angolo. I pregiudizi dell'autrice risplendono, chiaramente di cui non è una fan Senso e sensibilità—Ma in generale mostra una profonda conoscenza e affetto per le opere di Jane Austen, nonché una visione acuta dell'interazione umana. Abbiamo il privilegio di entrare nelle teste di ciascuno dei personaggi principali e, quando necessario, osserviamo l'azione attraverso gli occhi di un narratore in prima persona plurale; nonostante il "noi" non editoriale, si sospetta che il punto di vista cambi davvero tra i vari membri del club. È una convenzione che può essere percepita come eccessivamente preziosa, ma l'abbiamo trovata affascinante e molto simile alla voce narrativa dei romanzi di Jane Austen, che attira il lettore nella cerchia dei personaggi che la popolano. Noi (in senso editoriale) abbiamo trascorso una settimana deliziosamente immersi nella reimmaginazione del mondo di Jane Austen da parte della signora Fowler, ricordandoci ancora una volta perché (nel senso di "tutti i Janeiti") leggiamo ancora i romanzi di Jane Austen due secoli dopo che sono stati scritti: perché parlano dei temi universali che sono rilevanti e riconoscibili nel XXI secolo come lo erano nel XIX; perché un'eroina - o un eroe - non deve essere un "ritratto di perfezione" per essere simpatico; e perché tutti amano un lieto fine. Ognuno di noi ha una Austen privata, ci dice la signora Fowler nella prima riga del romanzo. Abbiamo scoperto che questa affermazione ha una grande quantità di verità, e inoltre affermiamo che forse ognuno di noi ha il proprio carattere interno di Jane Austen, o anche diversi, anche. The Jane Austen Book Club Rilegato: 288 pagine (maggio 2004) Editore: Libro di legno mariano ISBN: 0399151613 Prezzo di listino: £13.04/$23.95

***

Margaret C. Sullivan è la webmistress di Tilney e botole. La sua Jane Austen è un genio letterario con un senso dell'umorismo malvagio e incontenibile, che non ha obiezioni al matrimonio ma è abbastanza contento di rimanere single