The Watsons / Emma Watson di Joan Aiken

The Watsons / Emma Watson di Joan Aiken

Confesso: non avevo letto I Watsons prima di leggere questa edizione e la versione di Aiken. Era molto strano leggere qualcosa di Jane Austen che non mi era così caro e familiare come lo sono i sei romanzi completati. I Watsons inizia con Emma Watson, appena tornata a casa della sua famiglia, dopo aver vissuto con un'amata zia per 14 anni ed essere stata portata dalla sorella maggiore Elizabeth in un villaggio vicino, dove trascorrerà la notte con la famiglia Edwards e parteciperà al suo primo ballo . La famiglia di Emma è piuttosto povera, suo padre è spesso malato e lei non conosce nessuno di loro, i fratelli Robert e Sam o le sorelle Elizabeth, Penelope e Margaret. Dopo la morte di sua madre, Emma era stata mandata a vivere con una zia, che le aveva insegnato le buone maniere e l'apprezzamento per le cose più belle. Mentre si recano al ballo, Elisabetta racconta a Emma delle loro sorelle e di alcune delle persone che incontrerà senza dubbio al ballo, incluso l'affascinante e (forse) pericoloso Tom Musgrave che è "un giovane di grande fortuna, abbastanza indipendente. , e notevolmente gradevole, un favorito universale ovunque vada. La maggior parte delle ragazze qui intorno sono innamorate di lui, o lo sono state ". Apparentemente la loro sorella Penelope sperava che lui guardasse dalla sua parte, ma è un po 'fastidiosa (avendo incoraggiato l'amore di Elizabeth a sposarsi altrove in passato). Elizabeth spera che Tom balli con Emma, ​​ma non vuole che Emma si innamori di lui. Sono menzionati anche gli Edwards, la cui figlia Sam Watson spera di sposarsi, ma che potrebbe preferire un Capitano Hunter; Lord Osborne, sua madre, Lady Osborne, sua sorella, Miss Osborne, e il loro gruppo, che Emma apprende in seguito include un signor Howard, ex tutore di Lord Osborne e un pastore, sua sorella, la signora Blake, e uno dei suoi figli , Charles, che ha circa dieci anni. Al ballo, Emma incontra molte persone, balla ed è ammirata dai signori. Ad un certo punto, mostra gentilezza ballando con il piccolo Charles Blake, quando la signorina Osborne, che aveva promesso di ballare con lui, se ne va con un altro partner. Emma conquista immediatamente la gratitudine della signora Blake, suo fratello e l'attenzione di Lord Osborne e Tom Musgrave. Gran parte del resto I Watsons implica le interazioni di Emma con questi personaggi e la sua famiglia. Suo fratello maggiore Robert, che è piuttosto soffocante, e sua moglie Jane (che ricorda un incrocio tra Fanny Ferrars di S&S e la signora Elton di Emma), vengono in visita, portando un'altra sorella, Margaret, che sembra amichevole ma è davvero molto meschino, non ama le buone maniere di Emma (anche se Emma non si mette in onda), e spera che Tom Musgrave si innamori di lei. Il frammento del romanzo termina con Robert e Jane che vogliono che Emma venga a trovarla, ma Emma preferisce restare con il suo povero padre, che si sta avvicinando alla sua fine. I Watsons, ovviamente, si interrompe molto bruscamente, ma fortunatamente per noi, Emma Watson di Joan Aiken inizia dove Jane Austen si era interrotta e immagina il destino dei personaggi di Jane. Ci sono molti colpi di scena, amori e morti. Emma inizia a conoscere meglio i suoi fratelli (che non è sempre una buona cosa). Emma diventa amica della signora Blake e ha una piccola cotta per il signor Howard, che potrebbe fidanzarsi con Lady Osborne. La sua provata sorella Penelope si presenta sposata con un uomo più anziano di nome Dr. Harding, che è ricco, e compra una grande casa locale, che prima deve essere ristrutturata. Questo porta Emma a incontrare un capitano Fremantle, con il quale sente una connessione immediata. La tragedia colpisce quando il padre di Emma muore. Emma ed Elizabeth, che non hanno reddito, devono essere suddivise per vivere con i loro fratelli. La storia finisce ordinatamente con riunioni, matrimoni e solo ricompense. Sono stato abbastanza contento di leggerlo dopo averlo letto I Watsons perché quel frammento non aveva fine. Davvero, difficilmente si entra nella storia prima che si interrompa bruscamente. Se non fossi stato in grado di leggere Emma Watson Sarei stato del tutto insoddisfatto. Aiken ha fatto un ottimo lavoro nel prendere i personaggi di Jane Austen e svilupparli in modo più completo, poiché i personaggi sono spesso sviluppati in romanzi completi. Non mi piaceva ogni colpo di scena introdotto da Aiken, ma ero felice del finale di Emma. Non meritava niente di meno. Rrp: £9.07 Brossura: 304 pagine Editore: Sourcebooks Landmark (1 marzo 2008) ISBN-10: 1402212291 SBN-13: 978-1402212291 Di Lady Jane, Blog Padrona di Le deviazioni di una signora

3 commentare

https://bdsm-tube.xyz – bondage tube

maer#$%fhyt

LauraDug febbraio 20, 2021

[…] plays fair in briskly dramatising the events of Austen’s fragment. Emma Watson, after being stylishly reared by a Shropshire aunt, returns after 14 years to the genteel poverty […]

The Watsons review – Austen heroine brought stunningly back to life | Arts Today - Art, culture, books luglio 26, 2020

[…] plays fair in briskly dramatising the events of Austen’s fragment. Emma Watson, after being stylishly reared by a Shropshire aunt, returns after 14 years to the genteel poverty […]

The Watsons review – Austen heroine brought stunningly back to life - Comedy Feed - Comedy News luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati