Jane e la follia di Lord Byron: una recensione

Jane e la follia di Lord Byron: Essere un mistero di Jane Austen Di Stephanie Barron

Una recensione di Laurel Ann Nattress Si pensa a Jane Austen come a una zitella in pensione che scrive in segreto, preferisce la sua privacy e gode di tranquille passeggiate nella campagna dell'Hampshire. Invece, ha applicato le sue capacità intuitive di osservazione astuta e ragionamento deduttivo per risolvere il crimine nella serie misteriosa ispirata da Austen di Stephanie Barron. È un ingegnoso paradosso che farebbe invidia persino Gilbert e Sullivan. Il perfetto abbinamento dell'improbabile con l'ovvio che accade di tanto in tanto nella grande narrativa di autori abbastanza intelligenti da cogliere la connessione e correre con essa. Jane e la follia di Lord Byron segna il decimo romanzo di Stephanie Barron nella serie best seller di Jane Austen Mystery. Per quattordici anni, e con grande successo, ha incanalato la nostra Jane oltre la sua tranquilla cerchia familiare in avventure investigative con signori, donne e assassini. Realizzata in modo intelligente, questa serie di detective storici incorpora eventi reali della vita di Jane Austen con fatti storici del suo tempo, tutti intrecciati in misteri che, ovviamente, solo la nostra brillante Jane può risolvere. È la primavera del 1813. Jane è a casa a Chawton Cottage "meditando sulla spinosa questione di Henry Crawford" nel suo nuovo romanzo Mansfield Park e splendente nella recente accoglienza favorevole di Orgoglio e pregiudizio. Le cattive notizie la chiamano a Londra dove la moglie di suo fratello Henry, Eliza, la contessa di Feuillde, è gravemente malata. Con la sua scomparsa, Jane e Henry decidono di cercare il conforto e il potere ristoratore del mare selezionando Brighton, "la località più strabiliante e oltraggiosa dell'epoca attuale" per un'escursione vacanziera. In una locanda lungo la strada salvano Catherine Twining, una giovane società che Miss trovò legata e imbavagliata nella carrozza di George Gordon, il sesto barone di Byron, alias Lord Byron, il famigerato poeta pazzo, cattivo e pericoloso da conoscere. Sconvolto dal loro ostacolo al suo rapimento, Byron consegna con rammarico il suo premio a Jane ed Henry che la restituiscono a suo padre, il generale Twining, a Brighton. È furioso e si affretta a criticare la figlia quindicenne. Jane ed Henry sono sconvolti dal suo temperamento e preoccupati per il suo benessere. Sistemati in una suite di camere presso il lussuoso Castle Inn, Jane e Henry si godono passeggiate sul lungomare, una cucina raffinata con polpette di aragosta e champagne da Donaldson e una gita alla biblioteca circolante locale dove Jane è curiosa di vedere quanto spesso le "Fashionables of Brighton ”sollecita il privilegio della lettura Orgoglio e pregiudizio! Anche se Jane detesta il dissipato principe reggente, lei ed Henry partecipano a una festa nella sua opulenta casa, il Marine Pavilion. Nella cotta della soirée, Jane salva di nuovo Miss Twining da un altro seduttore. Più tardi, a un ballo dell'Assemblea, a cui partecipano gran parte del bon ton di Brighton, Lord Byron riappare inseguito dal suo amor respinto, "la pazza come Bedlam" Lady Caroline Lamb. Anche se la stanza è piena di belle donne, ha occhi solo per Miss Twining e la insegue in modo aggressivo. La mattina dopo, Jane ed Henry sono scioccati nell'apprendere che il corpo senza vita di una giovane donna trovata nel letto di Byron era la loro nuova ingenua amica Miss Catherine Twining! I fatti contro Byron sono molto incriminanti. Curiosamente, il poeta intemperante non si trova da nessuna parte e tutta Brighton è pronta a condannarlo.
  'Henry mi ha afferrato il braccio e mi ha voltato con decisione lungo la strada da cui eravamo venuti. «Jane», disse in tono incoraggiante, «abbiamo bisogno di un revival del tuo formidabile spirito - uno che non vedo da quasi due anni. Devi assumere il ruolo di Divine Fury. Devi penetrare le motivazioni di questo assassino ed esporlo al mondo. "" [pagina 119]
E così il gioco è in corso e le indagini iniziano ... È fantastico avere Jane Austen, Detective di nuovo sul caso e in ottima forma. I fan della serie saranno affascinati dalla sua abilità nel svelare il crimine e i non indottrinati ne saranno totalmente affascinati. Il mistero era dettagliato e piuttosto intrigante, nuotando in falsi accenti e supposizioni pettegole. Accoppiare il nefasto Lord Byron con la figlia del nostro impertinente parroco era così deliziosamente "malato e malvagio". Le loro scene insieme sono state le più memorabili e sono stato contento di vedere la nostra schietta Jane dare quello che ha ottenuto, e poi alcuni. I lettori che amano una buona parodia e vogliono portare questa coppia un ulteriore passo avanti dovrebbero indagare sulla loro versione di vampiri Jane morde indietro. Barron continua a dimostrare di essere un'incomparabile, la scrittrice più affermata del genere che oggi rivaleggia con Georgette Heyer nella storia della Regency e Austen nel suo cortile. Fortunatamente i lettori non dovranno aspettare altri quattro anni per il prossimo romanzo della serie. Bantam sta pubblicando Jane e il racconto di Canterbury l'anno prossimo con un fermo impegno che ne seguiranno. Huzzah! Editore:Bantam Books (2010) Brossura commerciale (352) pagine ISBN: 978-0553386707
Laurel Ann Nattress è la curatrice di Jane Austen per tutta la vita Austenprose.com e la prossima antologia di racconti Jane Austen me l'ha fatto fare che sarà distribuito da Ballantine Books nell'ottobre 2011. Ha studiato come paesaggista presso la California Polytechnic State University di San Luis Obispo, ha anche lavorato nel marketing per una compagnia della Grand Opera e attualmente si diletta nell'introdurre i neofiti al fascino di Miss La prosa di Austen come libraio presso Barnes & Noble. Laurel Ann, espatriata della California meridionale, vive vicino a Seattle, Washington, dove piove molto. Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuggire nel mondo di Jane Austen.  

Lascia un commento