Incontra l'autore del romanzo ispirato all'orgoglio e al pregiudizio, Devotion

Ogni autore è diverso, quindi ha senso che ogni autore scopra di avere un processo di scrittura diverso da quello di chiunque altro che gli si addice meglio.

In questo post di Savvy Verse & Wit, Meg Kerr parla di ciò che di Jane Austen la ispira di più, il suo ultimo Orgoglio e pregiudizio ispirato romanzo e cosa comporta il suo processo da penna a carta:

***

Georgiana Darcy all'età di quindici anni non aveva eguali per bellezza, eleganza e realizzazioni, la praticava musica molto costantemente e ha creato bellissimi piccoli disegni per i tavoli. Ha anche fatto piani segreti per fuggire con il bello, affascinante e immorale George Wickham. La vera Georgiana Darcy si alza per favore? In Devotion, Georgiana, ora ventenne e completamente adorabile, fa proprio questo. Al centro della scena in questo sequel di Experience che riporta il lettore nel mondo di Orgoglio e Pregiudizio, è pronta a plasmare il proprio destino in un modo che lascia perplessi e inorridisce non solo la connessione Darcy-de Bourgh ma l'intera Londra alla moda. . L'arrivo di una lettera a lungo ritardata e un viaggio clandestino portano Georgiana e la sua fortuna tra le braccia di un giovane completamente malvagio le cui attenzioni promettono la sua rovina. Allo stesso tempo, gli eventi a Meryton stanno creando un'occupazione tanto necessaria per la signora Bennet e un dilemma amoroso per la compagna d'infanzia di Lydia Bennet Pen Harrington; e alla ex Caroline Bingley viene data, forse, l'opportunità di rifare alcune delle sue disastrose scelte romantiche. Meg Kerr, scrivendo con disinvoltura e arguzia nello stile di Jane Austen, offre ai fan di Pride and Prejudice l'opportunità di visitare l'anno 1816 per riunirsi ai personaggi preferiti e incontrarne di nuovi intriganti.

***

Puoi descrivere il tuo processo di scrittura? È difficile scrivere nello stile di Jane Austen?
Jane Austen ha detto in una lettera al nipote J. Edward Austen: “Cosa dovrei fare con i tuoi schizzi forti, virili, vivaci, pieni di varietà e splendore? Come potrei unirli al pezzetto (due pollici di larghezza) d'avorio su cui lavoro con un pennello così sottile, che produce poco effetto dopo tanto lavoro? " Scrivere nello stile di Jane Austen è davvero "molto lavoro"! Non c'è nulla di schiaffo o flusso di coscienza (o virile e vivace) in questo. La trama generale e la posizione dei capitoli al suo interno e i personaggi stessi devono essere meticolosamente considerati e pianificati prima che abbia luogo qualsiasi "scrittura" effettiva. Ogni capitolo, ogni paragrafo, ogni frase deve essere costruito con cura. E il risultato deve sembrare che nessuno sforzo sia stato richiesto!
Hai qualche stranezza nella scrittura?
Mi piacerebbe dire che quando lavoro mi ritiro nel mio salotto e mi siedo a uno scrittoio in mogano, con carta di lino fine, una penna d'oca, carta assorbente, un coltello da penna e una pentola di inchiostro di India. Sembra così elegante! Tuttavia, scrivo sul mio computer, che ha un doppio schermo. Potrei usare tre o quattro schermi per tenere tutte le informazioni di cui ho bisogno sotto i miei occhi! Ma la stanza in cui scrivo ha porte francesi che si affacciano su un bellissimo giardino, quindi ogni tanto guardo fuori per rinfrescarmi l'anima.
Cosa ti interessa di più di Jane Austen e dei suoi scritti? Ci sono temi che hai scoperto che influenzano la tua scrittura?
Penso che il grande tema di fondo che mi attira ad Austen sia quello della "tranquilla disperazione" (per citare Thoreau piuttosto che Austen). Molti dei personaggi di Austen sono in pericolo reale di penurite e/o degrado sociale (che sarebbero tutte le sorelle Bennet in Orgoglio e Pregiudizio; Jane Fairfax e la sua famiglia in Emma; i Dashwoods in Sense and Sensibility, così come lo sfortunato primo amore del colonnello Brandon e la sua figlia rovinata; Maria Rushworth (nata Bertram) — e la madre di Fanny Price che si sposarono "per disoggregare la sua famiglia" - a Mansfield Park; le sorelle Watson in The Watsons. (Solo una lista parziale!). L'apparente calma e gentilezza della vita regency può essere una sottile copertura in cima a una terrificante realtà per le donne di Austen, e persino alcuni dei suoi uomini (come Edward Ferrars in Sense and Sensibility, che è sconfessato dalla sua ricca madre). La famiglia di Austen e della signora Bennet in Orgoglio e Pregiudizio disprezza la signora Bennet, ma in realtà, è l'unica persona che sembra apprezzare il pericolo in cui si trovano lei e le sue figlie. Su una nota più vivace, sono affascinato dai cattivi ragazzi di Jane Austen. Chiaramente lo era anche lei. Wickham (Orgoglio e pregiudizio), John Willoughby (Senso e Sensibilità), Henry Crawford (Mansfield Park) sono i principali tra loro : giovani con seri problemi con le loro bussole morali ... ma negli ultimi due casi, con qualche speranza di redenzione. Austen non riusciva a portare Willoughby o Crawford alla luce anche se si avvicinò. Ho deciso di ci ho provato: Devotion è la storia di un cattivo ragazzo (John Amaury) che coglie l'idea del matrimonio con la ricca e adorabile Georgiana Darcy per districarsi da una vita di povertà e piccoli crimini. Distruggerà Georgiana o sarà riscattato? Come potete immaginare, con Austen come guida, è nell'aria fino alla fine della storia.

***

A proposito di Meg Kerr: Cosa fai quando vivi nel XXI secolo, ma un pezzo del tuo cuore si trova nel diciannovesimo? Se sei l'autore Meg Kerr lasci che la tua testa e la tua mano seguano il tuo cuore. Con il suo amore per la vita di campagna - cani e cavalli, lunghe passeggiate nei boschi e nei campi, cenare con la famiglia e i vicini e ballare con gli amici, leggere e scrivere e la migliore conversazione - e la sua familiarità con la storia e la letteratura del XVIII e XIX secolo, Meg ha un dono naturale per abitare, esplorare e reinventare il mondo in cui Jane Austen abitava e creava, e per attirare i lettori lì con lei. Ri-postato con gentile permesso da Serena di Versetto esperto & Wit - un blog dedicato alle opere letterarie e poetiche.