Accademie di apprendimento del XIX secolo e collegi

Accademie di apprendimento del XIX secolo e collegi

Come molti fan di Jane Austen sanno, il reverendo George Austen gestiva un collegio fuori dalla sua casa canonica a Steventon per aumentare il suo £ 230 all'anno di reddito. Nel 1793 iniziò a insegnare ai figli di gentiluomini locali a casa sua per prepararli all'università. La sua biblioteca era vasta per un uomo di mezzi modesti, da 300 a 500 volumi, a seconda della fonte, una collezione straordinaria, perché i libri erano spaventosamente costosi. Il Rev. Austen incoraggiò Cassandra e Jane a leggere dalla sua biblioteca e sostenne l'autore in erba Jane nei suoi scritti. Ad un certo punto, gli Austen mandarono le ragazze in collegio a Reading, per il quale luipagato £ 35 a termine, per ragazza, una somma non trascurabile. Riceveva all'incirca la stessa somma di denaro per pensionante, e si ipotizza che gli Austen sperassero di sostituire le loro due figlie con molti più alunni, il che aveva senso dal punto di vista economico. (Vedi il link di Linda Robinson Walker di seguito.) La signora Austen non era una spettatrice indifferente. Ha cucinato, pulito, cucito e chiocciato sui ragazzi come una chioccia, ed è stata coinvolta nel loro mantenimento in modo pratico e premuroso, agendo come una madre surrogata.
Nel suo Viaggio in Inghilterra nel 1782, il viaggiatore tedesco Karl Phillip Moritz descrive accademie di apprendimento, presidi e collegi. Dalle sue osservazioni si ha un'idea di come doveva essere stata la vita per gli Austen e i loro allievi:
Qualche parola in più rispettando la pedanteria. Ho visto il regolamento di un seminario di apprendimento, qui chiamato accademia. Di questi luoghi di educazione c'è un numero prodigioso a Londra, anche se, nonostante i loro nomi pomposi, in realtà non sono altro che piccole scuole create da privati, per bambini e ragazzi. Uno degli inglesi che erano i miei compagni di viaggio, mi ha fatto conoscere un dottor G– che vive vicino a P– e tiene un'accademia per l'educazione di dodici giovani, il cui numero è qui, così come presso il nostro Mr. Kumpe , mai superato, e lo stesso piano è stato adottato e seguito da molti altri, sia qui che altrove.

collegio

Aula scolastica del XVIII secolo. Si immagina un ambiente meno formale per la scuola del Rev. Austen.
All'ingresso ho percepito sopra la porta di casa una grande lavagna e su di essa ho scritto: Dr. G -’s Academy. Il dottor G. mi accolse con grande cortesia come straniero e mi mostrò la sua aula, che era arredata esattamente come le classi nelle nostre scuole pubbliche, con panchine e una sedia o pulpito da professore. L'usciere del dottor G –'s è un giovane ecclesiastico che, anche lui seduto su una sedia o una scrivania, istruisce i ragazzi nella grammatica greca e latina. Un tale sottoinsegnante è chiamato usciere, e da quello che posso imparare, è comunemente un essere tormentato, che risponde esattamente alla squisita descrizione data di lui nel "Vicario di Wakefield". Siamo entrati durante le ore di presenza, e lui sentiva i ragazzi declinare il loro latino, cosa che faceva alla vecchia maniera del trotto; e ammetto che aveva un suono strano alle mie orecchie, quando invece di pronunciare, per esempio viri veeree, li sentii dire viri, dell'uomo, esattamente secondo la pronuncia inglese, e viro, all'uomo. Il caso fu lo stesso in seguito con il greco. Il signor G. ci invitò a cena, quando conobbi sua moglie, una giovane donna molto gentile, il cui comportamento con i bambini era tale che si potrebbe dire che contribuisse alla loro educazione più di chiunque altro. I bambini non bevevano altro che acqua. Per ogni pensionante il dottor G– riceve annualmente non più di trenta sterline, che tuttavia si lamentava perché troppo poche. Da quaranta a cinquanta sterline è il massimo che viene generalmente pagato in queste accademie. Gli raccontai dei nostri miglioramenti nel modo di educazione e gli parlai anche dell'apparente grande valore del carattere del suo usciere. Ascoltava molto attentamente, ma sembrava aver pensato poco a questo argomento. Prima e dopo cena la preghiera del Signore è stata ripetuta in francese, che viene eseguita in più punti, come se fossero desiderosi di non sprecare senza qualche miglioramento, anche questa opportunità, di praticare il francese, e quindi di realizzare subito due punti. In seguito gli dissi la mia opinione su questa specie di preghiera, che però non prese male. Dopo cena i ragazzi sono usciti per giocare in un piccolissimo cortile, che nella maggior parte delle scuole o accademie, nella città di Londra, è il non plus ultra del loro parco giochi nelle ore di ricreazione. Ma il signor G. ha un altro giardino alla fine della città, dove a volte li porta a passeggiare. Dopo cena il signor G. stesso istruì i bambini nella scrittura, nell'aritmetica e nel francese, tutto ciò che sembrava essere ben insegnato qui, specialmente la scrittura, in cui i giovani in Inghilterra superano di gran lunga, credo, tutti gli altri. Forse ciò è dovuto al fatto che hanno avuto occasione di imparare solo un tipo di lettere. Con l'avvicinarsi delle vacanze di mezza estate (momento in cui i bambini di tutte le accademie tornano a casa per quattro settimane), tutti erano obbligati con la massima cura a copiare un modello scritto, per mostrarlo ai genitori, perché questo articolo è esaminato in modo più particolare, poiché tutti possono dire cosa è o non è una buona scrittura. I ragazzi conoscevano a memoria tutte le regole della sintassi.

collegio

Reading Abbey, dove Jane e Cassandra Austen furono mandate in collegio
Tutte queste accademie sono generalmente chiamate collegi. Alcuni conservano solo il vecchio nome di scuole, anche se è possibile che in termini di merito reale possano eccellere nelle tanto vantate accademie. In generale sono ammessi qui per imparare la lingua inglese anche il clero, che ha piccoli redditi, che ha istituito queste scuole sia in città che in campagna, e anche le persone adulte che sono straniere. Il signor G. faceva pagare per vitto, alloggio e istruzione in inglese, due ghinee a settimana. Tuttavia, chi è desideroso di perfezionarsi in inglese, farà meglio ad andare un po 'lontano nel paese, e a bordo di qualsiasi sacerdote che porti studiosi, dove non ascolterà altro che l'inglese parlato, e potrà essere insegnato in ogni occasione. sia da giovani che da vecchi.
Fonte: Moritz, Karl Philipp, 1757-1793. Viaggi in Inghilterra nel 1782 di Karl Philipp Moritz (Kindle Locations 645-656). Mobipocket (una società Amazon.com).
Vic Sanborn supervisiona due blog: Jane Austen's World e Jane Austen oggi. Prima del 2006 adorava semplicemente Jane Austen e leggeva fedelmente Orgoglio e pregiudizio ogni anno. In questi giorni, è immersa nella lettura e nella scrittura della vita dell'autore e dell'era Regency. Co-fondatrice del suo gruppo di libri locale (e molto piccolo), Janeites on the James, ha iniziato i suoi blog come un modo per condividere le sue ricerche sull'era Regency per il suo romanzo, che si trova inedito su uno scaffale polveroso. Nella sua vita lavorativa, Vic fornisce risorse e sviluppo professionale per insegnanti e amministratori dei programmi di alfabetizzazione e istruzione per adulti della Virginia. Questo articolo sulle accademie e sui collegi del XIX secolo è stato scritto per Jane Austen's World e viene utilizzato qui con il permesso.