Jane Austen's Fame and Fortune, Now and Then

Jane Austen   Di Caroline Kerr Taylor È una verità universalmente riconosciuta che Jane Austen continua a crescere in popolarità come autrice anche quando i suoi romanzi compiono 200 anni. Dopo Shakespeare, molti avrebbero definito Austen la figura letteraria più popolare e acclamata della storia. I suoi sei romanzi sono tra le letterature più lette al mondo e spesso superano i libri dei migliori autori contemporanei. Secondo la ricerca Nielsen BookScan, ad esempio, nel 2002 le librerie statunitensi hanno venduto 110.000 copie di Orgoglio e pregiudizio mentre John Grisham, La giuria in fuga, (un best seller n. 1 nel 1996) ha venduto 73.337 copie. Inoltre, negli ultimi anni ci sono state numerose nuove edizioni dei suoi libri, varie traduzioni, dozzine di adattamenti televisivi e lungometraggi, oltre a prequel, sequel e spin-off, nonché nuove biografie e articoli sulla stessa Austen. pp2 Austen è indiscutibilmente una star letteraria oggi, ma come è stata accolta ai suoi tempi? Le piaceva un'adulazione simile? Altro 19th Le star letterarie del secolo come Dickens o Scott hanno goduto di una grande celebrità nella loro vita. L'accoglienza di Austen è stata più bassa. È importante notare che il suo nome non era allegato a nessuno dei suoi romanzi. Senso e sensibilità, il suo primo romanzo pubblicato, è stato firmato "By A Lady". Tutti gli altri suoi libri sono stati attribuiti "all'autore" dei suoi libri precedentemente pubblicati. Questa pratica non era rara. Anche Walter Scott, noto per la sua poesia, inizialmente non ha usato il suo nome quando si è ramificato nei romanzi storici. ss La notorietà di Jane è stata acquisita essenzialmente con il passaparola. Anche se lei non si è promossa, suo fratello, Henry, l'ha fatto. Henry, insieme a sua sorella Cassandra, erano i suoi più grandi sostenitori. Cassandra è stata la prima persona a conoscenza di ogni romanzo così come è stato sviluppato. Henry ha interpretato diversi ruoli. All'epoca della pubblicazione dei suoi romanzi era un banchiere londinese di successo. Perché il suo primo romanzo Senso e sensibilità è stato pubblicato su commissione di cui Austen aveva bisogno per trovare i soldi per farlo pubblicare. Non avendo soldi suoi, dipendeva dal sostegno finanziario di Henry per portare i suoi libri nel mondo della lettura. Non solo ha fornito sostegno finanziario dove necessario, ma ha anche agito da collegamento con i suoi editori. All'inizio dell'Ottocento era molto un mondo di uomini. Henry ha assistito sua sorella aiutandola a navigare nel mondo professionale. Si è anche mescolato con persone influenti che potevano permettersi di acquistare libri per piacere e condividere le loro esperienze di lettura con gli altri. Nelle lettere alla sua famiglia, Austen ha chiesto loro di non condividere il fatto che lei era l'autore dei suoi libri, ma suo fratello Henry non poteva farci niente. Scoppiando d'orgoglio, Henry spesso si lasciava sfuggire che sua sorella Jane era davvero l'autore. In poco tempo la parola circolò a cene, tè pomeridiani, lettere, ecc. figure4 Nel quarto romanzo di Austen del 2016, Emma (rilasciato nel dicembre 1815 ma datato 1816), compie 200 anni. Le prime edizioni dei suoi libri: Senso e sensibilità, orgoglio e pregiudizio e Mansfield Park era esaurito. Ripensando alla vita di Austen ha avuto molto da festeggiare con la pubblicazione di questo quarto romanzo. Thomas Egerton, che ha stampato i suoi primi tre libri, era un editore principalmente di temi militari. Non era conosciuto per i romanzi. Dopo un disaccordo su una seconda edizione di Mansfield Park, Austen ha cercato un nuovo editore. Con l'aiuto di Henry è stata assunta dal famoso editore londinese John Murray. È stato un significativo passo avanti. La casa editrice di Murray includeva come clienti il ​​famosissimo Lord Byron e il famoso Walter Scott. Frances Talbot, di Thomas Phillips, 1802. Frances sarebbe poi diventata la contessa Morley, ricevendo una copia personale di Emma e un errato riconoscimento per aver scritto Sense and Sensibility e Pride and Prejudice. Frances Talbot, di Thomas Phillips, 1802. Frances sarebbe poi diventata la contessa Morley, ricevendo una copia personale di Emma, di Jane Austen, così come il credito errato per la penna Senso e sensibilità e Orgoglio e pregiudizio. È interessante che i romanzi di Austen sulla vita di campagna quotidiana trovassero i suoi più grandi ammiratori da ciò che Claire Tomalin chiama le persone influenti "beau monde" i cui gusti e giudizi erano importanti. Il drammaturgo Richard Sheridan era un fan. La sorella della duchessa del Devonshire amava i suoi romanzi. Charlotte, la figlia del principe reggente, identificata con Marianne in Senso e sensibilità. Il Contessa di Morley nella sua lettera ad Austen nel dicembre del 1815 scrive: “Sono già diventato intimo nella famiglia Woodhouse e sento che non mi divertiranno o interesseranno meno dei Bennett, Bertram, Norriss e tutti i loro ammirevoli predecessori. Non posso dare loro lodi più alte ". Il fratello di Austen, Charles, scrisse dalla Sicilia nel maggio del 1815: "I libri divennero oggetto di conversazione, e lodai molto" Waverly ", quando un giovane presente osservò che nulla era uscito da anni per essere paragonato a Orgoglio e pregiudizio, senso e sensibilità… ”L'oratore di questa lode era il figlio maggiore di Lord Holland. La stima di Jane cresceva anche oltre i confini dell'Inghilterra. Ha appreso tramite suo fratello Henry che Lady Robert Kerr dalla Scozia aveva cantato le sue lodi e una signora Fletcher, moglie di un giudice irlandese, era ansiosa di saperne di più su di lei. Questi riconoscimenti sarebbero stati elettrizzanti. L'iscrizione che dedica il romanzo Emma al principe reggente. L'iscrizione che dedica il romanzo Emma L'approvazione finale ha avuto luogo nel 1815. In primo luogo, Austen apprese che il principe reggente (erede al trono) aveva letto e ammirato i suoi romanzi. Il suo bibliotecario, il signor Clarke, è stato incaricato di invitarla a visitare la biblioteca di Carleton House del principe reggente. Mentre scrutavano insieme la biblioteca, il signor Clarke invitò Austen a dedicare qualsiasi lavoro futuro al principe reggente. A dire il vero, Jane non era una fan particolare del principe reggente. Detestava il suo stile di vita decadente e il maltrattamento di sua moglie. Tuttavia, rendendosi conto che questo era più di un suggerimento, ma piuttosto un comando, Jane lo avvertì Murray Emma sarebbe stato dedicato con il permesso al principe reggente. Murray fu felicissimo e l'aiutò con la dedica appropriata e stampando 2.000 copie di Emma che era la sua più grande edizione finora. In secondo luogo, Sir Walter Scott, lo scrittore più popolare dell'epoca, scrisse a recensione positiva di Emma nella revisione trimestrale. Deve essere stato piuttosto inebriante per Austen, qualcuno che leggeva e ammirava la scrittura di Scott, essere recensito dal grande uomo stesso. Nel corso degli anni la stima di Scott per Austen ha continuato a crescere. Anni dopo le fece il più grande complimento: "Quella giovane donna ha un talento nel descrivere i coinvolgimenti, i sentimenti e i caratteri della vita ordinaria che è per me il più meraviglioso che abbia mai incontrato". È interessante notare che in Persuasione l'eroina, Anne Elliot, parla della sua ammirazione sia per Byron che per Scott. Sir Walter Scott e Jane Austen condividevano una reciproca ammirazione per il lavoro dell'altro. Oltre ad avere un importante editore e ottenere riconoscimenti dal "beau monde", incluso il principe reggente, Austen ora guadagnava i suoi soldi. Come una donna single che vive a 18 annith secolo in Inghilterra, dipendeva interamente dalla sua famiglia per le sue finanze. Le donne della sua classe non lavoravano fuori casa. Le era stata concessa un'indennità annuale di 20 £ mentre suo padre era in vita. Suo padre morì nel 1805 lasciando la moglie e le figlie con un reddito annuo di 160 £. I fratelli di Jane hanno contribuito come meglio potevano, ma i contributi erano limitati poiché avevano una famiglia propria. Fu solo quando Edward, uno dei fratelli di Jane, che aveva ereditato grandi proprietà, offrì loro un cottage nella sua tenuta di Chawton nel 1809 che le loro vite trovarono un certo grado di stabilità e comfort. Nelle lettere alla nipote più grande, Fanny, Austen scrive di questa difficoltà: "Le donne single hanno una terribile propensione a essere povere ...", e "... anche se mi piacciono le lodi come chiunque altro, mi piace anche quello che Edward chiama peltro ". Scrivendo a suo fratello Frank Jane dice: "Ho scritto me stesso in 250 £, il che mi fa solo desiderare di più". Cosa avrebbe pensato Jane se si fosse ritrovata presente sulla banconota da dieci sterline? Dai resoconti resi al momento della sua morte risulta che i proventi della pubblicazione dei suoi primi quattro romanzi le fecero guadagnare più di 600 £. Non erano molti soldi, ma per una donna non sposata nella sua posizione sociale era significativo. L'autrice Paula Byrne equipara i 300 £ Austen realizzati dalla prima edizione di Mansfield Park a circa 20.000 £ o 30.000 dollari USA nei valori odierni (600 £ sarebbero quindi circa 40.000 £ o 60.000 dollari USA). Alla morte di Jane, ha lasciato la maggior parte dei suoi soldi e dei suoi manoscritti a sua sorella Cassandra. Murray ha comprato L'abbazia di Northanger e Persuasione da Cassandra per 500 £. Jane stava già lavorando a un altro libro al momento della sua morte. Se fosse vissuta, avrebbe continuato a scrivere e fare una vita agiata. Nel 1832, quindici anni dopo la morte di sua sorella, Henry ha negoziato con l'editore, Richard Bentley, una nuova edizione dei sei romanzi di Austen. Bentley ha acquistato i cinque diritti di pubblicazione di proprietà di Cassandra per 210 £. Bentley ha dovuto pagare gli eredi di Egerton Orgoglio e pregiudizio per completare la collezione. Oggi Austen è una super star tra le figure letterarie. Non avrebbe potuto immaginare un tale successo durante la sua vita. Da appassionata fan di Jane Austen, è soddisfacente sapere che durante la sua breve vita (morì all'età di 41 anni) e la sua limitata carriera letteraria (sei anni e mezzo) godette di successo. La figlia del pastore di un piccolo villaggio di campagna dell'Hampshire se l'era cavata bene ... piuttosto bene.
Caroline Kerr Taylor è autore di molti libri di lavoro educativo come redattore presso Creative Teaching Press, Cypress, California. Dopo alcuni anni vissuti all'estero, in Nuova Zelanda, ora vive a Newport Beach, in California, e le piace scrivere come freelance. Il suo articolo più recente, "A Visit to Harper Lee's Monroeville" è stato pubblicato nella rivista online, Viaggiatore letterario, 8 ottobre 2012. In Nuova Zelanda aveva un lungometraggio in NZ House & Garden, Maggio 2009.