Sally Lunn Buns o Solilemmes

Un Sally Lunn è un grande panino o una torta da tè fatta con una pasta lievitata che include panna, uova e spezie, simile ai dolci pani brioche francesi. Servito caldo e affettato, con burro, fu registrato per la prima volta nel 1780 nella città termale di Bath, nel sud-ovest dell'Inghilterra, sebbene non sia lo stesso del Dr.Oliver Bath Bun. Una selezione di panini Sally Lunn in mostra. Le origini di Sally Lunn sono avvolte nel mito: una teoria è che si tratti di un'anglicizzazione di "Sol et lune"(Francese per" sole e luna "), che rappresenta la crosta dorata e la base / interno bianco. La Sally Lunn Eating House afferma che la ricetta fu portata a Bath negli anni ottanta del 1680 da un rifugiato ugonotto di nome Solange Luyon, che divenne noto come Sally Lunn, ma non ci sono prove a sostegno di questa teoria. C'è una menzione passeggera di "Sally Lunn e torta allo zafferano" in una poesia del 1776 su Dublino del poeta irlandese William Preston. La prima menzione registrata del panino nel Somerset fa parte di un regime di disintossicazione nella guida di Philip Thicknesse del 1780 per prendere le acque a Bath. Thicknesse descrive come vedeva ogni giorno i visitatori bere 2-3 pinte di acqua di Bath e poi "sedersi a un pasto di Sally Lunns o panini caldi e spugnosi, fatti Sballati di burro bruciato! ". Raccomanda contro la pratica poiché suo fratello è morto dopo questo tipo di colazione-" Un pasto del genere, pochi giovani in piena salute possono sopravvivere senza provare molti disagi ". Ci sono poche prove storiche per Sally Lunn come persona. The Gentleman ' La rivista s del 1798 usa Sally Lunn come esempio durante una discussione sui cibi che prendono il nome dalle persone: "un certo tipo di panini caldi, ora, o non molto tempo fa, in voga a Bath, erano chiamati con gratitudine ed enfasi" Sally Lunns "". Ma è solo nel 1827 che un personaggio storico viene descritto da un corrispondente di William Hone con lo pseudonimo di "Jehoiada", il quale afferma di aver venduto i panini per strada "una trentina di anni fa". Un fornaio di nome Dalmer aveva rilevato la sua attività e aveva avuto un grande successo dopo aver composto una canzone speciale per i venditori, che vendevano i panini dai forni mobili. La prima prova della produzione commerciale è una pubblicità del 1819 per le "torte" di Sally Lunn vendute da W. Needes di Bath, produttore di pane e biscotti al principe reggente. Westmorland Gazette - Sabato, 23 dicembre 1826. La Sally Lunn è menzionata insieme a muffin e pasticcini da Charles Dickens in The Chimes (1845). Lo stesso anno in cui Eliza Acton ha dato una ricetta Cucina moderna per famiglie private, descrivendolo come una versione di "Solimemne - Una ricca torta francese per la colazione, o Sally Lunn". Solilemmes è una sorta di brioche che viene servita calda e resa popolare dal grande chef parigino Marie-Antoine Carême in un libro del 1815. Carême ha affermato il "solilem"è nato in Alsazia ma non ci sono prove a sostegno di tale affermazione; potrebbe aver preso l'idea da contatti a Bath e poi ha cercato di mascherare le origini di una ricetta che proveniva dal grande nemico della Francia. Sally Lunn's Tea Room a Bath. L'edificio medievale ora noto come Sally Lunn Eating House si trova al 4 North Parade Passage (ex Lilliput Alley) a Bath (51.3808 ° N 2.3582 ° O). Il sito era originariamente occupato dalla fascia meridionale dell'abbazia di Bath e il livello del pavimento più basso risale alla ricostruzione dell'abbazia dopo un grande incendio nel 1137. Il forno in muratura nel seminterrato risale a questo periodo. Dopo la Riforma passò nelle mani della famiglia Colthurst di Wardour Castle che lo vendette a John Hall di Bradford su Avon nel 1612. Nel 1622 Hall affittò il sito a George Parker, un falegname che costruì l'attuale casa. La tenuta di Hall fu in seguito acquisita dal 2 ° duca di Kingston, che vendette la casa a William Robinson nel 1743. Potrebbe essersi verificato un piccolo forno durante il 1700, ma divenne il principale uso commerciale dell'edificio solo intorno alla fine del il secolo. L'edificio fu acquistato negli anni '30 da Marie Byng-Johnson che lo aprì come sala da tè specializzata in panini Sally Lunn, promossa con la storia che aveva scoperto un antico documento in un pannello segreto sopra il camino spiegando che Mlle. Sally Lunn era una giovane rifugiata ugonotta francese che portò la ricetta a Bath intorno al 1680. L'edificio è ora di II grado.

Questa ricetta originale per Sally Lunn Buns arriva in versi da "The Monthly" Magazine, vol 2, 1796. Ricorda la sig.ra Austen poesia di budino bollito.

RICEVUTA PER FARE UN SALLY LUN Una famosa torta a Bath Scritto dal compianto Major DREWE, di Exeter

Non ho più ascoltato la scorza dei muffin La torta o il panino dello Yorkshire Sweet Muse of Pastry mi ha insegnato come fare una Sally Lun.

Prendi una deliziosa crema sanaCosa contiene l'intera pinta Caldo come l'umore nativo che risplende nelle vene della giovane vergine

Non hai visto nella scorza d'oliva il dado arrotondato dell'albero del muro Di burro succoso proprio della sua dimensione Nella tua pasta pulita metti

Non hai visto il tuorlo d'oro nel santuario di Cristallo immerso da dove, covato dall'ala soffocante, Forth nasce l'uccello guerriero?

Oh salva tre uccelli dall'uomo selvaggio e l'ora sanguinosa del combattimentoCush in tre tuorli, i semi della vita e versano il burro

Prendi allora una tazza che contenga il succo Il famoso orgoglio della Cina Lascia che il lievito schiumoso si riempia concava e schiumeggi il suo lato

Ma prima cerca per amore della chiarezzaIl flusso di cristallo della Naiade Swift lascia che circondi il gioco concavo E sopra la superficie luccica

Di sale più acuto di quello della Grecia Che i cuochi non usano i poeti Cospargi poi con mano parsimoniosa E attraverso la massa diffusa

Allora lascialo riposare non disturbato più al sicuro nella sua impresa costante finché tre volte il campanello d'allarme del tempo non ha suonato né l'ora è finita

E ora lascia che Fancy si diverta libera da nessuna regola severa confinata su latta scintillante in forma varia Ogni Sally-Lun essere gemellata

Ma tieni d'occhio a ovest per sollevare il tuo pensiero A me il tuo potere divino Poi alla bocca ardente del forno L'opera dolorosa consegna

Le ricette moderne abbondano, ma la sua ricetta del 1845 di Eliza Acton "Libro inglese del pane per uso domestico"è considerato uno standard:

Fare un Sally Lunn, sciogliere tre etti di buon burro, tagliato a pezzetti, in meno della metà del latte con cui si adagia il pan di spagna; raffreddare con il resto; e, se piace una preparazione zuccherata, mescolare tre once di zucchero pestato alla farina prima che sia inumidita; versare poco a poco il latte e il burro al lievito, di cui deve essere un'oncia piena, e procedere in tutto il resto come sopra. A volte saranno necessarie tre ore per portare questa spugna alla sua altezza. Quando è pronto aggiungete il secondo etto di farina, mettetelo in uno o più stampi tondi imburrati, che non deve riempire più della metà, e quando sarà salito quasi al bordo fatelo infornare senza indugio. e cotto un bel marrone. Un uovo o due, quando sono considerati necessari, possono essere mescolati con il latte e il burro sia per il Sally Lunn, o trasformare l'impasto in focacce; ma, per consentire l'aggiunta, bisogna omettere qualche cucchiaio di latte. Semi di carraia, ribes, cedro candito o scorza d'arancia, possono essere impastati con gli altri ingredienti quando la seconda libbra di farina viene mescolata con la spugna, o subito dopo che è stata lavorata. Due o tre once più di zucchero possono, per molti gusti, da ritenersi indispensabili per i panini.

Pane. Farina migliore, 1 libbra; latte nuovo, 1 pinta; poco sale; Lievito tedesco, £ oz., A lievitazione 2 ore o più; o lievito, 1 oncia, 1 o 2 ore. Farina, 1 libbra in più; lievitare da 1/2 a 3/4 ora.

Sally Lunn. - Farina, 1 lb .; burro, 3 once; zucchero a velo, 3 once; Lievito tedesco, oncia piena; Da 2 a 3 ore o fino a quando non è estremamente leggero. Farina, inoltre, una libbra; a riposare in barattoli fino a quando non sono saliti ai bordi.

Panini. - Burro, lievito e latte, come sopra, con un'aggiunta di zucchero e un uovo o due a piacere; semi di carraia, 1 oncia; o ribes, 1/2 lb.

Informazioni e foto da Wikipedia.com