Trapunta di Jane Austen

Jane Austen era sia una scrittrice affermata che una sarta esperta. Cita più volte nelle sue lettere il cucito domestico, il taglio e il rifacimento di cappelli, berretti e abiti. Molti dei suoi bei lavori sopravvivono e possono essere visti nelle mostre a casa sua, Chawton Cottage, nell'Hampshire. Tra questi ci sono un tucker di mussola indiana bianca, un fazzoletto da prato ricamato bianco e una trapunta patchwork che è stata fatta da lei stessa, sua sorella Cassandra e sua madre nella prima parte del diciannovesimo secolo. Nel maggio 1811, Jane chiese a sua sorella Cassandra: "ti sei ricordata di raccogliere pezzi per il Patchwork? - ora siamo a un punto morto". Quando si guarda questa trapunta, ora esposta su un letto d'epoca a Chawton, è facile capire perché la Austen avesse bisogno di più tessuto! Questa trapunta utilizza 64 modelli diversi sulle sue diverse centinaia di quadrati a forma di diamante. È incredibile pensare alle signore Austen chine sugli aghi che cuciono a mano ogni punto! Il motivo utilizzato dagli Austens è chiamato medaglione inglese, cioè “una trapunta con un motivo centrale, circondata da più Bordi. Il centro è spesso un grande quadrato in punta. " La trapunta Austen è composta da una varietà di tessuti Chintz (tessuto di cotone stampato o dipinto), ognuno tagliato appositamente per mostrare il motivo al meglio delle sue capacità. Il tessuto Chintz fu importato per la prima volta dall'India nel 1600. Mentre le prime stampe erano basate su modelli indiani alla moda, anche se in seguito furono progettate dopo le stampe floreali inglesi per attirare il più ampio mercato europeo. I produttori inglesi di lana e seta, preoccupati per la crescente popolarità di queste importazioni, usarono presto la loro influenza per imporre un divieto di importazione e produzione di tessuti di cotone stampati in Inghilterra e nelle sue colonie. Alla fine sono state sviluppate tecniche per consentire ai produttori tessili britannici di creare i propri modelli simili a chintz. Nel tentativo di mantenere segreta la tecnologia, ai lavoratori qualificati non è stato permesso di emigrare dal paese. Tuttavia, molti riuscirono ad andarsene e presto la produzione fu in pieno svolgimento anche nelle colonie americane. Tuttavia il tessuto era piuttosto costoso e le donne potevano permettersi solo un metro o due di una stampa preferita. Per estendere il tessuto su un'area più ampia, veniva spesso tagliato a pezzi e inserito in una trapunta. Il cesto di fiori centrato nella trapunta della Austen è un ottimo esempio di questa tecnica. Queste trapunte finite a volte venivano chiamate "trapunte da un metro". Spesso gli altri tessuti utilizzati provenivano dal mucchio di scarti o da indumenti logori che non erano più necessari alla famiglia. È divertente immaginare l'origine di ciascuna delle stampe utilizzate dagli Austen. Alcuni anni fa, Rosalee Clark, amante e appassionata di trapunte di Austen, ha deciso di provare a replicare la trapunta di Jane Austen. Dopo un intenso lavoro di base svolto dal marito ingegnere, ha escogitato uno schema e le istruzioni per una trapunta molto simile a quella cucita dalle signore Austen. Visita il suo sito sulla pagina della Jane Austen Society of Australia per le foto della sua trapunta e un motivo da utilizzare per creare la tua trapunta Regency. Alcune informazioni storiche fornite da Womenfolk.com Ti è piaciuto questo articolo? Sfoglia il nostro libreria su janeaustengiftshop.co.uk