Luglio a Regency Bath

"Westgate Buildings! E chi, per favore, la signorina Anne Elliot visiterà a Westgate Buildings? Una semplice signora Smith, una signora Smith quotidiana? Parola mia, hai un gusto straordinario!" Edifici di Westgate Ebbene sì, forse abbiamo un sapore strano. Questo mese iniziamo la nostra passeggiata baracciandolo nella parte fuori moda della città, quindi non c'è da stupirsi che Sir Walter sia sgomento. In un caldo e umido sabato mattina del luglio 2001, i meschini alloggi dell'amica invalida di Anne Elliot, con le loro squallide tende di pizzo sopra il caffè, non sembrano invadenti. Da queste parti, quindi, giù vicino all'Avon con le sue "febbri putride", la vedova Mrs Smith viveva, come fa ancora, perché il mondo immaginario di un classico molto amato dona la propria immortalità. Dopo il doloroso attacco di febbre reumatica, il vecchio compagno di scuola di Anne è confinato un salotto rumoroso e camera da letto sul retro scuro, uscendo di casa solo per essere portati giù dai bagnini all'Hot Bath sulla strada. I bagni caldiDobbiamo solo negoziare quella stessa strada urbana per ritrovarci in un groviglio oscuro e disorganizzato di corti palladiane e ingegneria edile. The Cross Bath e Hot Bath ci portano ai margini della città stessa. All'improvviso, oltre il recinto di filo spinato, c'è un buco nel terreno dove l'acqua calda color rame sgorgava da un tubo in un condotto. È qui che Bath ha avuto inizio molto, molto tempo fa, ed è qui che inizia il futuro. Perché qui, sul sito del vecchio bagno caldo, dove la povera vedova immaginaria di Jane Austen trovò sollievo per i suoi dolori reumatici, presto sorgerà una vasta cupola del piacere che celebra le sorgenti termali, una spa multilivello con piscine e bagni di vapore,Costruzione vasche idromassaggio e suite per l'idroterapia sono progettate per trasportare i bagnanti nel ventunesimo secolo. Guarda questo display nella finestra - guarda i disegni dei sogni degli architetti, colorati con ricche sfumature di miele e blu acqua, e tutto sarà completato tra due anni - o forse tre. "No, non sarà GRATUITO", borbotta un anziano residente a Bath, riprendendo la conversazione frocio mentre si trascina lungo il marciapiede diretto ai negozi di Marchant's Passage. Bath non è mai stata una città livellata. L'alto e il basso sono un fatto sociale della vita qui come le colline e le sorgenti lo sono per la sua geografia. Anne Elliot di Jane Austen avrebbe alzato lo sguardo verso le altezze lontane della sua casa a Camden Crescent con un sospiro gentile ma sincero al lavoro insondabile della Provvidenza. E cosa aveva fatto la sua ex compagna di scuola, la signorina Hamilton dall'aspetto imparziale e di bell'aspetto, per meritare la sua attuale umile situazione? Cosa aveva fatto lei, Anne Elliot, per meritarsi quel trespolo infinitamente superiore nell'aria fresca e pura di Camden, fino al quale ora doveva salire contro la sua volontà? La salita dal fiume alle alture inizia su Sawclose, oltre l'imponente facciata sulla sinistra. Jane la conosceva per la prima volta come la casa del signor Beau Nash, un celebre maestro di cerimonie del passato. Ma nell'anno di Trafalgar, l'anno della febbre di Nelson, il suo quarto residente a Bath,Heiling Court doveva aprire come nuovo Theatre Royal di Bath. I posti erano costosi, probabilmente oltre le possibilità di Jane. Ma allora non era tutta la vita - o almeno Bath il suo teatro? Bene, fintanto che poteva rimanere dalla parte dei critici della ribalta. Avrebbe evitato le scene affollate di Milsom Street. In questo momento in un sabato estivo, quando le ombre e gli umori sono al minimo, l'entusiasmo per la terapia al dettaglio salirà a un ritmo febbrile. Possiamo percepire lo spirito di Jane Austen di più negli angoli verdeggianti di Queen’s Square, e nell'elegante curva ascendente di Gay Street, fino a George Street, lungo il marciapiede rialzato di Edgar’s Buildings. Alla fine, polverose e calde, Jane e la sua creazione Anne si trovano ai piedi della spaventosa collina di Lansdown. Sono ancora giovani donne - solo ventisette anni - ma quanto velocemente con questo caldo ci si affatica. Per una volta è Jane, la donna in carne e ossa, la cui voce possiamo sentire: "Che tempo terribile che abbiamo avuto! Mi mantiene in un perenne stato di ineleganza! " "Ecco, prendimi il braccio, è vero! Non mi sento a mio agio se non ho una donna lì!" Sulla collinaL'ammiraglio Croft è qui - almeno nell'immaginazione di Jane - per accompagnarla oltre Belmont, dove il marciapiede rialzato sembra volere un viaggio più avanti. Nella vita reale, tuttavia, nessun aiuto del genere era a portata di mano. Nel 1805 gli uomini erano ancora tutti in mare, inseguendo i francesi attraverso il Mediterraneo. "Voi uomini avete già abbastanza difficoltà, privazioni e pericoli lottare con ". I fratelli marinai di Jane inviarono denaro e croci topaze, ma per tutta la tesa estate del 1805 lei sarebbe stata tenuta a sorvolare il giornale per sapere dove si trovava la nave di Frank, la Canopo. Il suo cuore si ribaltava ogni volta che pensava al pericolo dei suoi fratelli. Come poteva lamentarsi di camminare solo in salita tutto il bagliore bianco di luglio a Bath? Excelsior! Anne Elliot non mormorava mai lamentele. Ah, ma Anne Elliot è finzione. Il suo creatore, che dice infatti che "immagini di perfezione mi fanno sentire malato e malvagio ", a volte ha voglia di lamentarsi. L'ultima tappa della salita sopra Guinea Lane sembrerà interminabile, anche a chi un paio di estati prima ha affrontato una certa energica Mrs Chamberlayne su Sion Hill. La vita per tutti noi - e Jane Austen era decisamente una di noi - a volte può essere come scalare la Collina delle Difficoltà - per raggiungere un paradiso che non si meriterebbe comunque. Camdem Crescent Svoltando l'angolo, si raggiunge finalmente la scintillante perfezione di Camden Crescent. La grande facciata con le sue colonne doriche è bianca e regolare come un sorriso di Elliot. Dobbiamo seguire Anne dentro l'interno con il pavimento di marmo, dove sua sorella e la signora Clay si fanno beffe di tutta la creazione sotto di loro, su un freddo confronto? Anne si insinua, notata solo dal cameriere, e scompare dal bagliore di mezzogiorno. Dopotutto, "Era solo Anne " La vista Jane ha dei piani per la futura felicità di Anne, anche se questa storia dovrà aspettare cinque, dieci anni come la sabbia nel guscio dell'ostrica che alla fine produce una perla. Qual è il punto di essere una scrittrice di narrativa se non può, come il suo punto di vista di Dio preferito di Cowper, muoviti in modi misteriosi sua meraviglie da eseguire? E mentre elabora ricompensa e salvataggio per la sua sensibile eroina solitaria, si siederà e mediterà su questa sedia vicino alla ringhiera e guarderà indietro sulla terrazza, sulla marcia dei camini e sulle cime degli alberi. In una giornata limpida come questa, vale la pena salire, dopotutto - non per sentirsi superiori, ma per vedere l'intero schema. Sue Le Blond è insegnante dal 1973. Ama insegnare e le piace appassionarsi di JA e letteratura in generale. Mentre ora lavora alcuni giorni alla settimana al Jane Austen Centre, trascorre il resto della settimana al Chippenham College insegnando inglese. Attualmente sta studiando scrittura creativa a scopo terapeutico presso l'Università di Bristol. Sue vive a Bradford-on-Avon con suo marito, due figli adolescenti e adorabili gatti. Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuggire nel mondo di Jane Austen.