Colori della reggenza

"Qualche giorno fa mi sono preso la libertà di chiedere al tuo berretto di velluto nero di prestarmi il suo cawl, cosa che fece prontamente, e grazie al quale mi è stato permesso di dare un considerevole miglioramento di dignità al berretto, che prima era troppo piccolo per per favore. Lo indosserò giovedì, ma spero che non ti offenderai con me per aver seguito solo in parte i tuoi consigli sui suoi ornamenti. Mi azzardo ancora a trattenere lo stretto argento attorno ad esso, messo due volte senza arco, e al posto della piuma militare nera metterò quella coquelicot come più intelligente, e inoltre coquelicot sarà di moda quest'inverno. Dopo il ballo probabilmente lo renderò completamente nero. " Jane Austen a sua sorella Cassandra il 18 dicembre 1799
I colori sono sempre parte integrante della moda e i nomi dati alle nuove sfumature di stagione sono tanto fantasiosi quanto confusi. Dove i guru delle tendenze del 2006 spingono su di noi melanzane, petrolio, lamponi, senape e muschio; le loro controparti di due secoli fa non tardarono ad esortare i lettori femminili a indossare coquelicot, canary, pomona, jonquil o puce. Ma com'erano davvero i colori? Mentre l'avorio, la rosa, la pesca e la lavanda sono abbastanza facili da capire, altri sono più oscuri. Molti colori hanno preso il nome dalle piante; le rose sono rosso rosato e la lavanda un delicato viola grigiastro chiaro. L'ardesia, un grigio scuro che ricorda il selciato, era popolare per i vestiti da equitazione e da passeggio, mentre il viola chiaro, come il viola o il lilla, adornava molte modeste fanciulle. Ai tempi di Jane Austen i coloranti erano costosi, i pigmenti fatti di sostanze naturali e le tonalità risultanti erano piuttosto tenui rispetto ai nostri coloranti artificiali moderni, quindi anche un giallo brillante non sarebbe così brillante come immagineremmo. Pochi pigmenti erano resistenti al colore; molti sbiadirono alla luce del sole o corsero nel lavaggio. Anne Pratt 1898-1900 Giallo, verde, rosa, blu, viola pallido e il bianco dominante erano i colori più popolari dell'epoca. Il giallo in particolare era molto di moda e le diverse tonalità avevano nomi interessanti come Canary (giallo brillante, intenso), Jonquil (da un piccolo narciso selvatico, quindi un giallo puro), la delicata Primrose, dal nome del popolare fiore primaverile inglese, e l'Enotera più profonda e ricca. È adatto qui anche menzionare le sfumature giallastre di Straw, la tonalità beige dorata del mais in maturazione e Drab, un marrone giallo opaco per quanto squallido possa sembrare! Va forse notato che il biondo non è un colore ma un tipo di pizzo realizzato con punto pieno su fondo a rete. Il pizzo era prevalentemente bianco o bianco sporco, a volte nero e solo raramente tinto in un colore alla moda. Il pizzo era estremamente costoso e, poiché raramente indossato con un vestito, probabilmente avrebbe fatto il dovere su diversi abiti. Un colore neutro sarebbe sicuramente più facile da incorporare nel nuovo design che uno tinto di un rosso brillante!
 
Tra i verdi nessun colore è più Regency del verde Pomona. Questa è la tonalità verde mela profonda e ricca che ha preso il nome dalla dea del meleto. Quando lo si confronta con una tavolozza di colori, si nota il buon aiuto del giallo in esso. Napoleone ne era parziale, così come il principe ereditario svedese Bernadotte, le cui suite di camere tutte in verde Pomona sono ancora visibili al castello di Rosendal. Questo colore a volte è stato erroneamente equiparato al verde mare, creando confusione nella mente del lettore, tuttavia, Ackermann, nel testo descrittivo di un Morning Dress del 1825, identifica Pomona con il verde mela, risolvendo così la nostra confusione. Poiché il pigmento più spesso utilizzato per ottenere questo colore aveva una base di arsenico, era abbastanza pericoloso usarlo in eccesso. Non possiamo concludere questa discussione senza menzionare il Puce, il colore più strano di tutti. Potrebbe essere utile sapere che la parola puce in francese significa pulce, un piccolo insetto che i nostri antenati conoscevano fin troppo bene. Sì, il colore è un violaceo brunastro o un rosa violaceo, il colore della pulce succhiatore di sangue; coagulare il sangue in altre parole. Può sembrare sorprendente al lettore moderno che uno dei colori più popolari nel 1805 fosse il puce! La prossima volta che ascolterai le parole Pomona, Jonquil o Puce saprai esattamente di quali colori stava parlando lo scrittore. Scegli i tuoi colori e crea il tuo vestito! Visita il nostro negozio online per i modelli di abiti Regency! Yvonne Forsling è una colpevole dell'esotica Hibiscus e della Regency Enthusiast. Visita il suo sito, Yvonne'Space, per scoprire le sue passioni e i suoi talenti. Ulteriori discussioni sul colore Regency, così come molte altre tavole d'epoca possono essere trovate nel Sezione Regency del suo sito web.

4 commentare

Visa
ihewosgls http://www.gngo3a11a47603n0ynz08vl5l998gfw6s.org/
aihewosgls
[url=http://www.gngo3a11a47603n0ynz08vl5l998gfw6s.org/]uihewosgls[/url]

ihewosgls aprile 01, 2021

I am really pleased with the format of the new site and the fact that anyone who registers is allowed to comment on articles and in the forum

David Baldock luglio 26, 2020

I didn’t put my country in. It’s Canada.

tanyamm luglio 26, 2020

[…] Yvonne. “Colours of the Regency.” The Jane Austen Centre. June 17, 2011. (https://www.janeausten.co.uk/colours-of-the-regency/ […]

A Perusal Through Godey’s Lady’s Book, Part 3: A Victorian Potpourri – The Walking Anachronism luglio 26, 2020

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati