Abitudini di guida nel corso della storia

Il divertimento di Miss Crawford nel cavalcare era tale che non sapeva come smettere.Mansfield Park
L'abbigliamento femminile specifico per l'equitazione non fu introdotto fino alla seconda metà del XVI secolo, quando furono indossate gonne protettive o "salvaguardie", insieme a mantelli, cappelli, stivali e maschere per proteggere la carnagione. Prima di allora, le donne indossavano i loro vestiti di tutti i giorni a cavallo. Nel 1640 la regina Henrietta Maria fu dipinta con indosso un abito da caccia e all'inizio del XVIII secolo fu istituito il costume da equitazione. Date dei costumi, da sinistra a destra: 1715 e 1790 Le prime abitudini seguirono la moda dell'abbigliamento maschile, molto spesso adottando stili di uniformi militari, e poiché l'equitazione era considerata un'arte e un passatempo cortese, furono usati rifiniture e materiali elaborati, come i broccati del periodo della Restaurazione e oltre. I disegni furono fortemente influenzati dalla corte francese, ma con l'avanzare del diciottesimo secolo, il gentiluomo di campagna inglese di caccia fu una grande fonte di ispirazione e le abitudini divennero più semplici e più funzionali.

1770 Abitudine coloniale

Questo abito riproduttivo del diciottesimo secolo era realizzato in lana rossa dal modello di sartoria coloniale del 1770 disponibile da Side Saddle Lady (P8). Invece della chiusura mostrata nel motivo, Side Saddle Lady ha tagliato circa 1 pollice dalla parte anteriore, affrontato e ripiegato dal collo alla vita (le cuciture superiore e inferiore del foldback erano angolate per abbinare la linea della giacca) , e ha aggiunto rifiniture e bottoni in corda d'oro, in uno stile simile a un abito originale del Victoria and Albert Museum di Londra. Gli orli in questo momento variavano dalla lunghezza del pavimento a pochi centimetri da terra. Questa abitudine viene visualizzata con una sottoveste a cerchio. Il modello di sartoria include anche un falso gilet e una balza sul collo (vedi foto sotto - il colore del vestito rosso è diverso, poiché le foto sono state scattate in momenti diversi, con luce diversa!). Il nostro gilet era realizzato in un materiale oro / cuoio con un motivo damascato; la balza era in cotone bianco. Date dei costumi, da sinistra a destra: 1818 e 1830 Intorno al 1785, il cappotto da equitazione (in seguito redingote) apparve con il suo corpetto aderente, doppio o triplo colletto a mantella nello stile di un cappotto da cocchiere e una gonna abbottonata. Alla fine del secolo gli stili cambiarono di nuovo e all'inizio del XIX secolo divenne di moda un abito meno voluminoso, con una vita alta e spesso una giacca pieghettata sul retro, utilizzando materiali come lane pregiate o nankeen in estate (ci sono anche alcune prove per velluto). Lo stile durò per tutto il periodo Regency, ma iniziò a cambiare drasticamente dopo il 1820, quando le gonne divennero di nuovo più piene e le maniche a sbuffo. Negli anni '30 dell'Ottocento, le grandi maniche "gigot" con spalle cadenti erano popolari. Questi erano di vita abbastanza breve, ma le gonne a bulbo rimasero per tutta la metà del diciannovesimo secolo, accompagnate da giacche con grandi pepli.

Abitudine alla regency

Questa riproduzione Regency riding costume c. 1818 è stato realizzato con vari pezzi del modello di sartoria Regency Wardrobe, disponibile da Side Saddle Lady (P10). Sebbene realizzato in questo caso in velluto color miele, lo stile originariamente sarebbe stato probabilmente realizzato in un materiale di lana fine, o cotone nankeen per uso estivo. La giacca si presta a rifiniture in stile militare. Le modifiche rispetto al modello nell'esempio Side Saddle Lady erano un accorciamento del peplem posteriore sulla giacca e restringimento delle maniche verso i polsini. Il cappello (vedi immagine sotto) è stato adattato da quello dato nel modello Regency Guardaroba, reso più piccolo e con un picco e nappe aggiunti. Il motivo per la chemisette in cotone panna con colletto a volant è riportato anche nel modello di sartoria del guardaroba Regency (i polsini sono stati realizzati separatamente e attaccati alle maniche all'interno). Date del costume, da sinistra a destra: 1858 e 1873.

Più tardi le mode di guida

L'eleganza alta e snella di equestriennes come l'imperatrice Elisabetta d'Austria, che veniva cucita nel suo costume da equitazione ogni mattina che cacciava, vide le mode cambiare di nuovo alle sottili abitudini più scure del 1880 con i loro corpetti con bottoni alti e le code delle giacche e pantaloni piuttosto che sottovesti, e da lì fino al 1890 con giacche più lunghe e maniche a "gamba di montone". L'inizio del XX secolo vide le abitudini con giacche svasate e lunghe e gonne di sicurezza brevettate. La prima gonna di sicurezza era stata introdotta intorno al 1875, ma il design di Alice Hayes all'inizio del diciannovesimo secolo, con la lunghezza della gonna sbottonata, si evolse gradualmente nel pratico grembiule aperto sui lati degli anni '30, accompagnato da una spalla mancante giacca, un modello, seppur modificato, utilizzato ancora oggi come epitome dell'eleganza dell'equitazione moderna da sella del XXI secolo. Acquista spencer e giacche da equitazione Regency nel nostro negozio online! Clicca qui. Penelope Housman lavora come guida in costume presso la National Trust House, Killerton House, dove attualmente stanno mostrando una mostra su Regency Fashion. La sua boutique, Sella laterale Lady, fornisce informazioni, modelli, selle d'epoca e altro ancora. Visita il suo sito Web per un mondo di storia dell'Equestrienne.