Guanti

"Sono stato molto fortunato nei miei guanti - li ho presi al primo negozio in cui sono andato ... e ho dato solo quattro scellini per loro; dopo aver sentito che tutti a Chawton speravano e prevedevano che non potevano essere utili a nulla, e il loro valore resta certamente da dimostrare, ma penso che abbiano un bell'aspetto.Jane Austen, 1813
Durante il diciannovesimo secolo, le donne indossavano sempre guanti da reggenza all'esterno (così facevano i signori). Inoltre, li indossavano per la maggior parte anche al chiuso (sempre ai balli, per esempio). Realizzati in cotone o capretto, proteggevano le mani dallo sporco e dalle intemperie. Secondo Margery Wilson's Pocket Book of Etiquette, "Un guanto dello stesso colore della manica fa sembrare il braccio più lungo. Un guanto a contrasto sembra accorciarlo. I guanti Regency grigi, beige e bianchi sono ugualmente appropriati per qualsiasi costume con cui questi colori si armonizzano. I guanti neri sono sempre eleganti . I giovani indossano guanti di molti colori per adattarsi a qualsiasi tono nei loro costumi. Una donna non si toglie i guanti quando chiama, a meno che non accetti cibi o bevande che richiederebbero la loro rimozione. Se indossa guanti lunghi come parte di il suo costume formale, li toglie prima di andare a cena e li porta con sé, per poi rimetterli se vuole. Se i guanti sono solo una copertura per le mani, possono essere rimossi con il mantello ". Di varia lunghezza, gli stili più apprezzati durante la reggenza erano: lunghi per cene formali e balli (rigorosamente bianchi); guanto di sfida - per l'equitazione e l'inverno; e guanti corti, lunghi il palmo per tutto il resto (giardinaggio, passeggiate, ecc.) Ti è piaciuto questo articolo? Visita il nostro negozio di articoli da regalo e fuggire nel mondo di Jane Austen per guanti e guanti.