Joseph Grimaldi: King of Clowns

Giuseppe Grimaldi Joseph Grimaldi (18 dicembre 1778-31 maggio 1837) era un attore, comico e ballerino inglese, che divenne il più popolare intrattenitore inglese dell'era Regency. All'inizio del 1800, ha ampliato il ruolo di Clown nell'arlecchino che faceva parte delle pantomime britanniche, in particolare al Theatre Royal, Drury Lane e ai teatri Sadler's Wells e Covent Garden. Divenne così dominante sul palcoscenico dei fumetti londinesi che i clown arlecchino divennero noti come "Joey", e sia il soprannome che il trucco del viso bianco di Grimaldi erano, e sono ancora, usati da altri tipi di pagliacci. Grimaldi ha originato slogan come "Eccoci di nuovo!", Che continuano a essere presenti nelle pantomime moderne. Nato a Londra da padre intrattenitore, Grimaldi iniziò ad esibirsi da bambino, facendo il suo debutto teatrale a Drury Lane nel 1780. L'anno successivo ebbe successo al Sadler's Wells Theatre; il suo primo ruolo importante è stato quello di Little Clown nella pantomima Il trionfo dell'allegria; o, il matrimonio di Arlecchino nel 1781, in cui recitò al fianco del padre. Dopo un breve periodo scolastico, è apparso in varie produzioni a basso budget ed è diventato un ricercato artista bambino. Ha preso le parti principali Valentine e Orson (1794) e Il talismano; o, Arlecchino reso felice (1796), quest'ultimo gli ha portato un più ampio riconoscimento. Verso la fine del 1790, Grimaldi recitò in una versione pantomima di Robinson Crusoe, che ha confermato le sue credenziali come interprete chiave della pantomima. Seguirono molte produzioni, ma la sua carriera a Drury Lane stava diventando turbolenta e lasciò il teatro nel 1806. Nella sua nuova associazione con il teatro di Covent Garden, apparve alla fine dello stesso anno in Arlecchino o Mamma Oca, che includeva forse il suo ritratto più noto di Clown. Le residenze di Grimaldi al Covent Garden e al Sadler's Wells si susseguirono contemporaneamente, e divenne noto come il principale clown e intrattenitore comico di Londra, riscuotendo molti successi in entrambi i teatri. La sua popolarità a Londra ha portato a una richiesta per lui di apparire nei teatri provinciali di tutta l'Inghilterra, dove comandava grandi tasse. L'associazione di Grimaldi con Sadler's Wells terminò nel 1820, principalmente a causa del suo deterioramento del rapporto con la direzione del teatro. Dopo numerosi infortuni nel corso degli anni a causa dei suoi energici clown, anche la sua salute stava peggiorando rapidamente e si ritirò nel 1823. È apparso occasionalmente sul palco per alcuni anni dopo, ma le sue esibizioni sono state limitate dal peggioramento delle sue disabilità fisiche. Nei suoi ultimi anni, Grimaldi visse in relativa oscurità e divenne un alcolizzato depresso e impoverito. Sopravvisse sia a sua moglie che a suo figlio attore, Joseph Samuel, morendo a casa a Islington nel 1837, all'età di 58 anni. Clare Market slum nel 1815, di Thomas Hosmer Shepherd. Grimaldi è nato a Clare Market, Londra, in una famiglia di ballerini e attori comici. Il suo bisnonno, John Baptist Grimaldi, era un dentista di professione e un artista dilettante, che negli anni '30 del 1700 si trasferì dall'Italia all'Inghilterra. Lì ha interpretato il ruolo di Pantaloon al fianco di Harlequin di John Rich. Il figlio di John Baptist, il nonno paterno di Grimaldi, Giovanni Battista Grimaldi, ha iniziato ad esibirsi in tenera età e ha trascorso gran parte della sua carriera in Italia e Francia. Secondo il biografo Andrew McConnell Stott, Giovanni si è tenuto alla Bastiglia di Parigi a seguito di una performance scandalosa. Dopo il suo rilascio, Giovanni si trasferì a Londra nel 1742, dove Giovanni Battista lo presentò a John Rich; Giovanni poi truffò Rich e fuggì nel continente, dove in seguito morì. Anche il padre di Grimaldi, Joseph Giuseppe Grimaldi (1713-1788 circa), attore e ballerino (conosciuto professionalmente come Giuseppe o "il Signor"), si recò a Londra intorno al 1760. La sua prima apparizione a Londra fu al King's Theatre. Successivamente è stato ingaggiato da David Garrick per interpretare Pantaloon in pantomime al Theatre Royal, Drury Lane, guadagnandosi grandi elogi, e alla fine divenne il maestro di ballo lì  La madre di Grimaldi, Rebecca Brooker, nacque a Holborn nel 1764. A 13 anni fu apprendista presso Giuseppe Grimaldi nel 1773 come ballerina e oratrice pubblica, e divenne la sua amante poco dopo, anche se aveva circa 60 anni. Il padre di Grimaldi era un donnaiolo seriale che aveva almeno dieci figli con tre donne diverse. Nel 1778, divise il suo tempo tra due indirizzi londinesi occupati dalle sue amanti, Brooker e Anne Perry. Entrambe le donne hanno dato alla luce quell'anno, Perry a una figlia di nome Henrietta e Brooker a Joseph.  Sebbene esultante per la nascita del suo primo figlio, Giuseppe Grimaldi trascorse poco tempo con Brooker, vivendo principalmente con Perry e probabilmente mantenendo anche altre amanti. Brooker ha cresciuto suo figlio da sola per i primi anni a Clare Market, una zona dei bassifondi a ovest di Londra. Intorno al 1780, Brooker diede alla luce un secondo figlio, John Baptiste. Desideroso di creare una dinastia di attori, Giuseppe lasciò Perry e sua figlia e si trasferì con Brooker ei suoi due figli a Little Russell Street, High Holborn. 717px-Giuseppe_Grimaldi Dall'età di due anni, Grimaldi ha imparato a recitare i personaggi nell'arlecchino da suo padre. Sebbene lui e suo fratello minore John Baptiste abbiano entrambi mostrato talento recitativo, Joseph era preparato per il palcoscenico londinese. Esordì sul palco al Sadler's Wells Theatre alla fine del 1780, quando Giuseppe lo portò sul palco per il suo "primo inchino e primo capovolgimento". Il 16 aprile 1781, Richard Brinsley Sheridan, il manager di Drury Lane, ha lanciato sia Giuseppe che Grimaldi nella pantomima Il mago delle rocce d'argento; o, Harlequin's Release. Sheridan ha impiegato dozzine di bambini, tra cui Grimaldi, come comparse a Drury Lane. Il Santo Stefano 1781, Grimaldi ha preso la parte di Little Clown nella pantomima Il trionfo dell'allegria; o, il matrimonio di Arlecchino a Drury Lane. Fu un successo per lui personalmente e la pantomima godette di una lunga durata fino al marzo 1782. Come risultato della sua esibizione, ricevette ulteriori offerte di lavoro dalla direzione e divenne un affermato artista giovanile a Drury Lane. Allo stesso tempo, è stato un artista prolifico al Sadler's Wells dove ha interpretato una serie di ruoli minori, tra cui scimmie, folletti, fate e demoni. La stagione di Drury Lane si svolgeva ogni anno da settembre alla tarda primavera, con Sadler's Wells che suonava dal 15 aprile alla seconda settimana di ottobre. Sebbene i due teatri abbiano messo in scena produzioni simili, hanno attirato un pubblico diverso: Drury Lane per le classi agiate della società e Sadler's Wells per la turbolenta classe operaia. Sebbene la carriera teatrale di Grimaldi fosse fiorente, Giuseppe lo iscrisse all'Accademia di Mr Ford, un collegio a Putney, che educava i figli degli artisti teatrali. Sebbene Grimaldi abbia lottato con la lettura e la scrittura, ha mostrato un talento per l'arte, come dimostrano alcuni dei suoi disegni che sopravvivono nella Harvard Theatre Collection. Il loro successo sulla scena londinese ha permesso ai Grimaldi di godere di uno stile di vita benestante in contrasto con le altre famiglie della classe operaia che vivono a Clare Market e Holborn. All'età di sei anni, Grimaldi era considerato un attore di primo piano dalla stampa, con un critico del Dizionario geografico commentando che "il figlio neonato di Grimaldi si esibisce in maniera sbalorditiva". Una sera, Grimaldi interpretava la parte di una scimmia ed è stato portato sul palco da suo padre, che aveva attaccato una catena alla vita di Grimaldi. Giuseppe fece girare il suo giovane figlio intorno alla sua testa "con la massima velocità" quando la catena si spezzò, facendo atterrare il giovane Grimaldi nella fossa dell'orchestra. Dal 1789 Grimaldi apparirà insieme ai suoi fratelli in un atto intitolato "I tre giovani Grimaldi". Il debutto di Joe nella fossa a Sadler's Wells, illustrazione di George Cruikshank per le memorie di Dickens di Grimaldi. Il padre di Grimaldi soffrì di problemi di salute per molti anni e morì di idropisia nel 1788. Di conseguenza, all'età di 9 anni, Grimaldi divenne il principale sostenitore della famiglia. Sheridan gli ha pagato uno stipendio superiore alla media di £ 1 a settimana a Drury Lane e ha permesso a sua madre di lavorare a Drury Lane come ballerina. Tuttavia, i proprietari di Sadler's Wells furono meno favorevoli, tagliando la paga di Grimaldi da 15 scellini a 3 scellini a settimana, livello a cui rimase per i successivi tre anni. La perdita del reddito di Giuseppe e il ridotto guadagno estivo di Joseph significarono che i Grimaldi non potevano più permettersi di mantenere la casa a Holborn. Si trasferirono nel quartiere dei bassifondi di St. Giles, dove presero alloggio presso un pellicciaio in Great Wild Street. Il fratello di Grimaldi, John Baptiste, firmò illegalmente come garzone di cabina a bordo di una fregata nel 1788, quando aveva nove anni, usando una falsa identità. Grimaldi lo ha visto solo un'altra volta nella sua vita. John Philip Kemble ha assunto le funzioni del produttore (regista) a Drury Lane più tardi nel 1788, quando Sheridan è stato promosso a capo tesoriere. Sheridan spesso ha impiegato Grimaldi in ruoli minori nelle produzioni di Kemble e ha continuato a permettergli di lavorare contemporaneamente a Sadler's Wells. Grimaldi si interessava alla progettazione e alla costruzione di scenografie e spesso aiutava a disegnare scenografie. Le sue esibizioni teatrali nei due anni successivi non gli hanno procurato il tipo di successo che aveva sperimentato sotto la direzione di suo padre; il ruolo di Clown preminente nelle produzioni londinesi ricade infine su Jean-Baptiste Dubois, un versatile acrobata, cavaliere, cantante e uomo forte. Grimaldi ha lavorato come assistente di Dubois, anche se in seguito ha negato di essere stato allievo del francese. Nel 1791 il Drury Lane Theatre fu demolito e Grimaldi fu prestato all'Haymarket Theatre, dove apparve, brevemente, nell'opera Cymon, interpretato dal tenore Michael Kelly. Il 21 aprile 1794 fu aperto il nuovo teatro Drury Lane e Grimaldi, che ora aveva 15 anni, riprese il suo posto come uno dei principali interpreti giovanili.[43] Lo stesso anno, ha interpretato la sua prima parte importante dalla morte di suo padre; come il nano in Valentine e Orson. Due anni dopo, a Sadler's Wells, ha interpretato il ruolo di Hag Morad nella pantomima natalizia di Thomas John Dibdin Il talismano; o, Arlecchino reso felice. La pantomima è stata un successo e Grimaldi ha ricevuto recensioni entusiastiche.[44] La direzione di Drury Lane era ansiosa di capitalizzare il suo successo, e più tardi quell'anno è stato scelto Lodoiska, un successo parigino adattato per il palcoscenico londinese da Kemble.[n 7] Grimaldi ha interpretato Camasin, un ruolo che richiedeva le abilità acrobatiche e di combattimento con la spada che aveva imparato da bambino. Ha vinto più ampia ammirazione come Pierrot nella pantomima natalizia del 1796 di Robinson Crusoe a Drury Lane. Grimaldi incontrò la sua futura moglie, Maria Hughes nel 1796. La figlia maggiore del proprietario del teatro Sadler's Wells, Richard Hughes, Maria fu presentata a Grimaldi da sua madre, Rebecca Brooker, e presto sbocciò una storia d'amore. Si sposarono l'11 maggio 1799 e si trasferirono a 37 Penton Street, Pentonville. Nello stesso anno, Grimaldi è apparso in una serie di spettacoli tra cui Un viaggio a Scarborough (come connazionale) e Regola una moglie e abbi una moglie (come cameriera). I ruoli che ha preso in queste produzioni erano eccentrici e di solito riservati a comici bassi. Nonostante ciò, è stato elogiato per le sue caratterizzazioni ed è stato considerato un giocatore di ruoli adulti legittimi a Drury Lane, che lo ha qualificato per diventare un membro del prestigioso Drury Lane Theatrical Fund. Il Theatre Royal, Drury Lane, raffigurato com'era nel 1809 (da un'incisione del 1811). La vista è da nord-est, guardando lungo Russell Street all'incrocio con Drury Lane. Questo mostra il retro del teatro con i suoi camerini e la porta del palcoscenico. Nel 1798, Drury Lane sospese la sua tradizione di mettere in scena una pantomima natalizia annuale, il che significava che Grimaldi doveva cercare lavoro altrove durante il periodo festivo. L'anno successivo, con l'aiuto del suocero, si è assicurato un ruolo da protagonista nella fortunata produzione pasquale di Charles Dibdin Peter Wilkins: o Il mondo volante a Sadler's Wells. A Drury Lane, ha recitato come ufficiale in La ruota della fortuna di Richard Cumberland, un venditore ambulante ebreo di L'indiano, come Clown in Robinson Crusoe, e come il secondo becchino in Frazione, al fianco di John Philip Kemble. Con l'avvicinarsi del Natale del 1799 e il successo di Peter Wilkins ancora un argomento di conversazione all'interno dei circoli teatrali, Kemble decise di mettere in scena la prima pantomima di Drury Lane in tre anni, Amuleto Arlecchino; o, La magia di Mona, con Grimaldi nei panni di Punch, il clown principale. La pantomima è stata un grande successo, correndo per trentatré spettacoli e avendo una seconda stagione a Drury Lane la Pasqua successiva; di conseguenza, Grimaldi è stato riconosciuto come uno dei principali pagliacci di Londra. Grimaldi ha originato il tormentone "Eccoci di nuovo!", Che è ancora usato nella pantomima. Era anche noto per la maliziosa frase "Devo io?", Che ha spinto i membri del pubblico a rispondere "Sì!" Con Amuleto Arlecchino Terminando la sua corsa pasquale a Drury Lane, Grimaldi tornò a Sadler's Wells per la stagione estiva del 1800. Lui e Dubois sono apparsi insieme in Dibdin's Arlecchino Benedick; o, Il fantasma di Madre Shipton. Dubois ha interpretato il ruolo di Pierrot e Grimaldi ha interpretato il Clown. La madre di Grimaldi era nel cast, apparendo come la moglie del macellaio. È poi apparso in un'altra commedia di Dibdin, Il grande diavolo, più tardi nello stesso anno. La moglie di Grimaldi Maria e il suo bambino non ancora nato morirono durante il parto il 18 ottobre 1800. Per far fronte al suo dolore, Grimaldi eseguiva spesso due spettacoli a notte; uno a Sadler's Wells e l'altro a Drury Lane. Sto ancora giocando Il grande diavolo la primavera successiva, si ferì accidentalmente sul palco sparandosi a un piede e rimase costretto a letto per cinque settimane. prendersi cura di lui a tempo pieno durante quelle settimane. Formarono una stretta amicizia, che sfociò in una relazione d'amore, e si sposarono il 24 dicembre 1801. Dopo un litigio con Kemble a Drury Lane, Grimaldi fu licenziato e iniziò ad apparire al vicino Covent Garden Theatre. Ha anche preso un impegno al teatro di suo suocero a Exeter. Non c'era la pantomima del Natale 1801 o della Pasqua 1802 a Drury Lane, e Kemble notò una riduzione del pubblico del suo teatro. Grimaldi iniziò ad apparire nei teatri provinciali, con la prima apparizione a Rochester, Kent, nel 1801. Nel marzo 1802, tornò nel Kent dove si esibì in pantomima, guadagnando £ 300 per due giorni di lavoro. Il suo licenziamento da Drury Lane fu di breve durata e nel giro di pochi mesi fu reintegrato in una rinascita di Amuleto Arlecchino. Sadler's Wells chiuse per lavori di ristrutturazione alla fine della sua stagione 1801 e riaprì il 19 aprile 1802; Grimaldi è tornato per interpretare un ruolo importante nella pantomima pasquale, per la quale ha disegnato il look del suo personaggio ricorrente Clown "Joey". Ha iniziato dipingendo una base bianca sul viso, sul collo e sul petto prima di aggiungere triangoli rossi sulle guance, sopracciglia folte e grandi labbra rosse fissate in un sorriso malizioso. Il design di Grimaldi è utilizzato da molti pagliacci moderni. Secondo il biografo di Grimaldi Andrew McConnell Stott, era uno dei progetti teatrali più importanti del 1800. Più tardi, nel 1802, Dubois lasciò la compagnia di Sadler's Wells, rendendo Grimaldi l'unico clown residente. San Giorgio, Campione d'Inghilterra di fronte all'amico Jack Bologna. Questo è stato seguito da Ko e Zoa; o, la Belle Savage. Un critico di I tempi ha osservato che la scena della morte della coppia insieme è stata "davvero influente" [sic]. La partnership sul palco tra Bologna e Grimaldi era ormai diventata la più apprezzata sul palcoscenico britannico; il Cronaca del mattino pensavano di "non avere rivali" rispetto ad altri atti all'interno della Harlequinade. Grimaldi nei panni di "Joey" il Clown. Il 21 novembre 1802, sua moglie Mary diede a Grimaldi il suo unico figlio, un figlio, Joseph Samuel, che chiamarono "JS". Grimaldi ha introdotto il suo giovane figlio nell'atmosfera eccentrica sia a Drury Lane che a Sadler's Wells dall'età di 18 mesi. Sebbene desideroso che suo figlio lo seguisse sul palco, Grimaldi sentì che era più importante per il ragazzo avere un'istruzione e alla fine lo iscrisse all'Accademia del signor Ford. Grimaldi tornò a Drury Lane alla fine del 1802 e recitò in una produzione di Barbablù, seguito dalla pantomima natalizia Amore e magia. Nel 1803 il contratto di Grimaldi alla Sadler's Wells fu prolungato per altri tre anni. Ha interpretato il ruolo di Rufo the Robber in Cappuccetto Rosso, come Sir John Bull in Nuova scopa e Aminadab in Susanna Centlivre's Un colpo audace per una moglie.  Le guerre napoleoniche erano iniziate ei nuovi proprietari di Sadler's Wells e Drury Lane guardarono a Grimaldi per soddisfare un pubblico desideroso di sollievo comico. Cenerentola; o, la scarpetta di vetro fu presentato a Drury Lane il 3 gennaio 1804. Grimaldi interpretava la parte di Pedro, un servitore delle sorelle di Cenerentola. La produzione è stata un grande successo per il teatro, esaltata dalla colonna sonora di Michael Kelly; tuttavia Grimaldi e la critica si sono preoccupati del fatto che il teatro stesse sottoutilizzando i suoi talenti e che fosse stato interpretato male nel ruolo. La stagione di Sadler's Wells iniziò a Pasqua 1805 e Grimaldi e Jack Bologna videro un periodo di successo. Drury Lane ha messo in scena l'opera Lodoiska, in cui Grimaldi, sua madre e sua moglie avevano tutti ruoli da protagonista, dopodiché gli fu chiesto di coreografare la commedia di John Tobin, La luna di miele, a Drury Lane con breve preavviso. Ha accettato a condizione che il suo stipendio fosse aumentato per l'intera durata dello spettacolo e non solo fino a quando non fosse stato trovato un nuovo istruttore di ballo. La direzione di Drury Lane accettò di pagare a Grimaldi 2 sterline in più a settimana. Alcune settimane dopo il suo nuovo incarico, la direzione nominò James D'Egville come nuovo maestro di ballo. La produzione di debutto di D'Egville è stata Il ritorno di Terpsichore, in cui Grimaldi interpretava Pan, ruolo che considerava uno dei suoi migliori incarichi fino ad oggi. Quell'ottobre, tuttavia, il teatro ridusse la sua paga. Le 2 sterline extra che gli erano state promesse erano state detratte dal suo stipendio quando Terpsichore chiuse e si avvicinò a Thomas Dibdin per chiedere consiglio. Dibdin gli consigliò di lasciare Drury Lane e di prendere una residenza presso il vicino Covent Garden Theatre Grimaldi ha scritto a Thomas Harris, il manager del Covent Garden Theatre, sperando di convincerlo a mettere in scena le pantomime natalizie. Harris era già un sostenitore degli spettacoli e aveva impiegato i talenti di scrittura sia di Charles Dibdin che del suo co-sceneggiatore Charles Farley.Grimaldi incontrò Harris e ottenne un contratto.Prima di entrare in quel teatro, tuttavia, dovette soddisfare gli impegni precedenti alla Drury Lane, che appare nel mal accolto Fireside di Harlequin. Astley's Amphitheatre di Londra intorno al 1808. Dal Microcosmo di Londra. Nel 1806, Grimaldi acquistò una seconda casa, un cottage a Finchley, dove si ritirò tra le stagioni. Era impegnato ad apparire all'Astley's Theatre di Dublino, in un'opera di Thomas Dibdin e suo fratello Charles. I Dibdin hanno affittato il teatro, ma aveva un disperato bisogno di riparazioni. Di conseguenza, il pubblico era esiguo e gli incassi al botteghino dello spettacolo ne risentirono. Grimaldi ha donato il suo stipendio per aiutare a pagare la ristrutturazione del teatro. La compagnia Dibdin, con Grimaldi, si trasferì al vicino Crow Street Theatre dove si esibirono in un concerto di beneficenza in aiuto di Astley. Dopo altri due spettacoli, la compagnia tornò a Londra. Arlecchino e le quaranta vergini ha aperto la stagione pasquale a Sadler's Wells ed è durata tutta la stagione. Grimaldi ha cantato "Io e il mio Neddy", che ha avuto molto successo sia per lui che per il teatro. Tra grandi aspettative, apparve al Covent Garden Theatre il 9 ottobre 1806 nel ruolo di Orson accanto a Valentine di Charles Farley in Thomas Dibdin's Valentine e Orson. Grimaldi, che considerava il ruolo di Orson il più impegnativo fisicamente e mentalmente della sua carriera, ha comunque interpretato la parte con entusiasmo in tournée in provincia. Il ricostruito Covent Garden Theatre (in seguito ribattezzato Royal Opera House) nel 1828; Grimaldi iniziò una lunga collaborazione con il teatro nel 1806.

Forse la più nota delle pantomime di Grimaldi era quella di Thomas Dibdin Arlecchino e Mamma Oca; o, L'uovo d'oro, inaugurato il 29 dicembre 1806 al Covent Garden Theatre. Come nella maggior parte delle pantomime, ha interpretato un duplice ruolo, in questo caso prima come "Bugle", un ricco ma irritante donnaiolo eccentrico, e dopo la trasformazione in arlecchino, come Clown. Mamma oca è stato un successo travolgente con il suo pubblico londinese e ha ottenuto un profitto straordinario di £ 20.000. Ha completato una serie di 111 spettacoli in una residenza di due anni, un record per qualsiasi produzione teatrale londinese dell'epoca. Grimaldi, tuttavia, considerò la prestazione come una delle peggiori della sua carriera e divenne depresso. I critici la pensavano diversamente, attribuendo il successo della pantomima alla performance di Grimaldi. Ha spinto un critico da Rivista europea scrivere: "Non assistiamo da diversi anni a una pantomima più attraente di questa: sia che si consideri la varietà e l'ingegnosità dei dispositivi meccanici [o] il capriccio, l'umorismo e l'agilità dell'Arlecchino, del Clown e del Pantalone". Kemble ha affermato che Grimaldi si era "dimostrato [come] il grande maestro della sua arte", mentre l'attrice la signora Jordan lo ha definito "un genio ... ma non avvicinato". La produzione suonava regolarmente per un pubblico gremito.

Nel settembre 1808, un incendio al teatro di Covent Garden distrusse gran parte del Mamma oca scenario; la produzione si è trasferita all'Haymarket Theatre dove ha completato la sua corsa. Mentre Kemble e Harris raccolsero fondi e ristrutturarono Covent Garden, Grimaldi fece apparizioni in provincia a Manchester e Liverpool. Il teatro Covent Garden ha riaperto nel dicembre 1809 con un revival di Mamma oca. Nel tentativo di recuperare i costi sostenuti dalla ricostruzione, Kemble aumentò i prezzi dei posti a sedere del teatro, provocando una violenta protesta del pubblico per più di due mesi, e la direzione fu costretta a ripristinare i vecchi prezzi. Don Juan, in cui è apparso come Scaramouche, e Castelli in aria, come Clown. Più tardi, nel 1810, apparve a Birmingham in uno spettacolo di beneficenza in aiuto di sua cognata. L'anno successivo Grimaldi cantò per la prima volta "Tippitywitchet" a Sadler's Wells nella pantomima di Charles Dibdin Bang up, o, Harlequin Prime; è diventata una delle sue canzoni più popolari. Grimaldi nei panni di Clown, che mostra il proprio design per il trucco. Nel 1812, nonostante il successo di Grimaldi come artista, era vicino alla bancarotta a causa delle spese stravaganti di sua moglie, una serie di furti da parte del suo contabile e il costo per mantenere sia uno stile di vita idilliaco di campagna che l'istruzione privata di suo figlio JS. La tensione sulle finanze di Grimaldi lo ha portato ad accettare più impegni provinciali che poteva. Quell'anno, si recò a Cheltenham e apparve di nuovo come Scaramouche in un revival di Don Juan. Nella vicina Gloucester incontrò il poeta Lord Byron, sulla cui poesia era basata la commedia, a una cena. Byron era in soggezione all'incontro con il famoso Clown, affermando di provare "una grande e sconfinata soddisfazione nel conoscere un uomo di talenti così rari e profondi". Grimaldi è tornato a Londra per interpretare la regina Ronabellyana con molto successo nella pantomima natalizia di Covent Garden, Arlecchino e il nano rosso; o, The Adamant Rock. Dopo questo, ha interpretato sempre più ruoli "dame". Sadler's Wells aprì la sua stagione nell'aprile 1814 con Grimaldi che apparve, tra gli altri, Kaloc; o, Lo schiavo pirata. Quell'anno ha interpretato il ruolo del titolo in Robinson Crusoe a Sadler's Wells, con il suo giovane figlio, JS, che fa il suo debutto sul palcoscenico come Man Friday. Altre pantomime seguirono quell'anno a Sadler's Wells, incluso L'uccello parlante, in cui ha interpretato Clown, e ha anche interpretato Clown in produzioni al Surrey Theatre e Covent Garden - un programma impegnativo. Più tardi nel 1814, ha interpretato il ruolo del titolo in un revival di Don Juan a Sadler's Wells, con JS nel suo secondo ruolo di Scaramouche. Gli incassi al botteghino erano insolitamente grandi e confermavano, nella mente di Grimaldi, che suo figlio era in grado di sostenere la propria carriera. Grimaldi ha subito due battute d'arresto verso la fine dell'anno, rimanendo costretto in casa per alcuni mesi a causa di una malattia e apprendendo della morte del suo amico, mentore ed ex suocero, Richard Hughes, a dicembre. All'inizio del 1815, Grimaldi e suo figlio interpretarono il ruolo di padre e figlio Clowns Arlecchino e Fortunio; o, Shing-Moo e Thun-Ton. Durante il 1815, il rapporto tra Grimaldi e Thomas Dibdin divenne teso. Dibdin, come manager al Sadler's Wells, ha negato la richiesta di Grimaldi di un mese di permesso per visitare i teatri provinciali. Dibdin era infastidito dall'atteggiamento tollerante che Grimaldi mostrava nella sua posizione di giudice capo e tesoriere della Sadler's Wells Court of Rectitude, un organo istituito per regolare il comportamento degli artisti.Grimaldi lasciò brevemente Sadler's Wells nel 1815 per condurre un tour del teatri provinciali del nord. Insieme a Jack Bologna, ha messo in scena cinquantasei spettacoli durante i mesi estivi e ha guadagnato £ 1.743, una cifra molto più alta di quella guadagnata al Sadler's Wells. Dibdin stava lottando e dopo il tour Grimaldi ha sfruttato i problemi di Sadler's Wells per negoziare un contratto redditizio. Dibdin acconsentì a un aumento di stipendio ma si irritò per le altre richieste di Grimaldi e alla fine cedette la posizione di Clown residente al poco conosciuto signor Paulo. Grimaldi nei panni di Clown di fronte a un attore che interpreta un "ortaggio pugilistico" al Covent Garden Theatre, 1816. Nel 1815, Grimaldi ha interpretato il Clown Arlecchino e la silfide della quercia; o, Il mendicante cieco di Bethnal Green a Covent Garden, seguita dalla pantomima natalizia Robinson Crusoe; o, The Bold Buccaneer, in cui interpretava Friday al personaggio del titolo di Charles Farley. Grimaldi condusse un tour remunerativo ma estenuante in Scozia, Manchester e Liverpool nel 1818. Ha riportato contusioni e stiramenti a causa di due cadute, la seconda delle quali lo ha lasciato brevemente incapace di camminare. Lui e Mary si trasferirono al 56 Exmouth Market, Islington, dove si riprese dalle ferite prima di andare in tournée con suo figlio. Grimaldi con suo figlio, JS, che ha avuto una breve carriera da pantomima Nella Pasqua del 1819, in The Talking Bird, o Perizade Colombina, ha introdotto forse la sua canzone più nota "Hot Codlins", una canzone di partecipazione del pubblico su un venditore di mele arrostite che si ubriaca di gin mentre lavora per le strade di Londra. Le canzoni sui mestieri erano popolari sul palco nel 1800. Grimaldi ha cercato ispirazione per il personaggio del venditore di mele camminando per le strade di Londra e osservando i commercianti della vita reale. Nonostante il successo del signor Paulo al Sadler's Wells, la vedova di Richard Hughes, Lucy, che era azionista di maggioranza del teatro, ha supplicato Grimaldi di tornare. Accettò le condizioni che gli venisse venduta l'ottava parte del teatro, rimanesse il residente Clown e ricevesse uno stipendio di 12 ghinee a settimana. Lei accettò i suoi termini e lui prese la parte di Grimaldicat nella pantomima pasquale del 1818 Il marchese De Carabas; o il gatto con gli stivali. Lo spettacolo è stato un disastro e si è chiuso dopo una notte. Grimaldi è stato fischiato fuori dal palco dopo che uno scherzo improvvisato (mangiare un topo di scena) ha sconvolto il pubblico e ha fatto litigare nell'auditorium due membri del pubblico femminile. Il pubblico era arrabbiato anche per la debole prestazione di Grimaldi; in seguito ha sentito che questo ha segnato l'inizio del declino della sua carriera. Dibdin lasciò Sadler's Wells quell'anno; le sue fortune cambiarono rapidamente in peggio e trascorse del tempo in una prigione per debitori. Anche il debutto di Grimaldi come proprietario di un teatro fu un fallimento. Sebbene Jack Bologna, Mary, JS e la moglie di Bologna Louisa siano stati tutti scritturati nell'unica pantomima commissionata da Grimaldi, I destini; o, il giorno santo di Arlecchino, aveva sottovalutato la mole di lavoro necessaria per dirigere un teatro e la tensione del management ha accelerato il già rapido deterioramento della sua salute. Grimaldi nel 1819. Le azioni di Sadler's Wells furono vendute, mentre Grimaldi andò a Daniel Egerton. Egerton voleva mantenere Grimaldi sul libro paga, ma propose di prestarlo ad altri teatri. Grimaldi ha rifiutato un contratto a questi termini e invece è apparso al fianco di JS in alcuni impegni in Irlanda. Durante la stagione pasquale del 1820, Grimaldi apparve alla Royal Opera House, Covent Garden, a Arlecchino e Cenerentola; o, la scarpetta di vetro. Grimaldi ha interpretato la moglie del protagonista Baron Pomposini; il ruolo è stato probabilmente uno dei primi esempi di dama pantomima. Negli ultimi mesi del 1820 la salute di Grimaldi peggiorò e soffrì di frequenti esaurimenti emotivi, spasmi gastrici, affanno e forti dolori reumatoidi. Questi disturbi non hanno influenzato il suo desiderio di esibirsi. Quel settembre è apparso al Covent Garden, come Kasrac in Aladdin seguito dalla pantomima natalizia Arlecchino e Frate Bacon; la pantomima ebbe particolare successo. Nel maggio 1821, Grimaldi crollò dopo un'esibizione di Undine; o, lo spirito delle acque. I medici gli hanno diagnosticato una "vecchiaia prematura". JS ha assunto il ruolo di suo padre e ha completato il resto della corsa dello spettacolo. Ora in qualità di sostituto ufficiale, JS ha ricoperto molti degli altri impegni teatrali di suo padre, inclusa una replica di Harlequin and Mother Bunch; o, il nano giallo, in cui ha causato uno scandalo minacciando e insultando verbalmente un molestatore tra il pubblico. All'inizio degli anni venti dell'Ottocento, Grimaldi si riprese brevemente e tenne un fidanzamento di sei settimane al Coburg Theatre dove apparve come Clown in Salmagundi; o, il piatto del clown di tutti i tipi; una pantomima che durò una settimana prima di essere sostituita da Controversie in Cina; o, Arlecchino e i mercanti di Hong. Entrambe le produzioni hanno avuto successo, ma Grimaldi si è ammalato a metà della corsa di quest'ultima. Nel 1822, Grimaldi si recò a Cheltenham, in cattive condizioni di salute, per adempiere a un impegno come Clown da un altro attore in Arlecchino e l'Ogress; o, la bella addormentata nel bosco. Nonostante le prove siano state interrotte a causa del rapido deterioramento della salute di Grimaldi, i critici hanno elogiato le sue esibizioni. Grimaldi si ritirò dalle scene nel 1823 a causa di problemi di salute. Gli anni di estremo sforzo fisico che i suoi clown avevano comportato avevano messo a dura prova le sue articolazioni e soffriva di una condizione respiratoria che spesso lo lasciava senza fiato. I tempi annotato nel 1813:
Grimaldi è il più assiduo di tutti i buffoni immaginabili ed è assolutamente sorprendente che qualsiasi testa umana o pelle possa resistere alle dure prove che offre volontario. Gravi cadute da altezze gravi, innumerevoli calci e percosse incessanti vengono su di lui come questioni di evento comune e lo lasciano ogni notte fresco e libero per la flagellazione della notte successiva.
Sadler's_Wells_interior_in_colour Anche se ufficialmente in pensione, Grimaldi riceveva ancora la metà del suo piccolo stipendio precedente da Drury Lane fino al 1824. Poco dopo l'interruzione del canone, Grimaldi cadde in povertà dopo una serie di iniziative imprenditoriali mal concepite e perché aveva affidato la gestione dei suoi guadagni provinciali a persone chi lo ha ingannato. Nonostante le sue disabilità, ha offerto i suoi servizi come attore cameo nelle pantomime natalizie. Insieme a Bologna, è riapparso brevemente al Sadler's Wells dove ha dato alcune istruzioni di recitazione al mimo William Payne, il futuro padre dei Payne Brothers. Ha anche iniziato a lavorare per Richard Brinsley Peake, omonimo di Richard Brinsley Sheridan, che era il drammaturgo all'Opera House inglese. Peake ha assunto Grimaldi per recitare Monkey Island insieme a suo figlio JS. Tuttavia, la salute di Grimaldi peggiorò ulteriormente e fu costretto a lasciare prima che lo spettacolo iniziasse; La sua scena è stata tagliata. La fine prematura della sua carriera, le preoccupazioni per i soldi e l'incertezza sul futuro di suo figlio lo hanno reso sempre più depresso. Per farla leggera, scherzava spesso sulle sue condizioni: "Ti faccio ridere di notte ma sono triste tutto il giorno".  Nel 1828, per lui si tennero due spettacoli di beneficenza di "addio". Nel primo, è apparso come Hock il soldato tedesco e un marinaio ubriaco nel melodramma di Thomas Dibdin The Sixes; o, The Fiends a Sadler's Wells davanti a un pubblico di 2.000 persone. Incapace di stare in piedi per lunghi periodi di tempo, ha cantato un duetto con JS e ha concluso la serata con una scena di Mamma ocaIl suo ultimo spettacolo di beneficienza d'addio il 27 giugno 1828 fu a Drury Lane. Tra il 1828 e il 1836, Grimaldi fece affidamento su benefici di beneficenza per sostituire il suo reddito perso. Grimaldi alla sua apparizione d'addio a Drury Lane nel 1828 - troppo debole per stare in piedi La relazione tra Grimaldi e suo figlio divenne tesa per la prima volta durante i primi anni 1820. JS, che aveva intrapreso la carriera di emulare il gesto di suo padre, ricevette avvisi favorevoli come Clown, ma il suo successo fu costantemente oscurato da quello di suo padre. Si risentì nei confronti di suo padre e pubblicamente evitò qualsiasi associazione con lui. JS divenne un alcolizzato ed era sempre più inaffidabile. Nel 1823, si allontanò dai suoi genitori, che vedevano il loro figlio solo occasionalmente nei quattro anni successivi, poiché JS faceva di tutto per evitarli. Comunicavano solo tramite lettere, con Grimaldi che spesso mandava note al figlio chiedendo soldi. JS una volta ha risposto: "Al momento sono in difficoltà, ma finché ho uno scellino tu ne avrai la metà". Tuttavia, non risulta che abbia mai inviato denaro a suo padre. JS tornò finalmente a casa nel 1827, quando una notte i Grimaldi furono svegliati per scoprire il loro figlio in piedi per strada, febbricitante, emaciato e spettinato. Dopo essere apparso in alcune pantomime natalizie e benefici per suo padre, JS cadde in disoccupazione e fu incarcerato in una prigione per debitori per un certo periodo; anche il suo alcolismo peggiorò ulteriormente. Nel 1832, Grimaldi, Mary e il loro figlio si trasferirono a Woolwich, ma JS spesso abusò dell'ospitalità dei suoi genitori portando a casa prostitute e litigando in casa con i suoi amici alcolisti. Si trasferì in quello stesso anno e morì nel suo alloggio l'11 dicembre 1832, all'età di 30 anni. Con Grimaldi quasi paralizzato e Mary che aveva subito un ictus giorni prima della morte di JS, fecero un patto suicida. Hanno preso del veleno, ma l'unico risultato è stato un lungo attacco di crampi allo stomaco. Sconcertati dal loro fallimento, abbandonarono l'idea del suicidio. La tomba di Grimaldi nel sagrato della chiesa di San Giacomo - ora Joseph Grimaldi Park Mary morì nel 1834 e Grimaldi si trasferì a 33 Southampton Street, Islington, dove trascorse gli ultimi anni della sua vita da solo come alcolizzato depresso.Il 31 maggio 1837 si lamentò di un irrigidimento al petto ma si riprese abbastanza da frequentare il osteria, The Marquis of Cornwallis, dove trascorreva una serata conviviale intrattenendo i compagni avventori e bevendo a dismisura. Tornò a casa quella sera e la mattina seguente fu trovato morto a letto dalla sua governante. Il medico legale ha registrato che era "morto per la visita di Dio". Grimaldi fu sepolto nel cimitero di St. James, a Pentonville, il 5 giugno 1837. Il luogo di sepoltura e l'area circostante furono successivamente denominati Joseph Grimaldi Park. Grimaldi's Memoirs, a cura di Charles Dickens Dopo la morte di Grimaldi, Charles Dickens fu invitato da Richard Bentley a modificare e migliorare la goffamente scritta vita di Grimaldi di Thomas Egerton Wilks, basata sugli appunti del clown. Da bambino, Dickens vide Grimaldi esibirsi allo Star Theatre di Rochester nel 1820. The Memorie di Giuseppe Grimaldi venduto bene, con grande sorpresa di Dickens. Grimaldi divenne "facilmente l'intrattenitore inglese più popolare dei suoi tempi". La sua fama è stata stabilita principalmente dai suoi numerosi successi come Clown nelle pantomime. Il suo Clown ha satirizzato molti aspetti della vita britannica contemporanea e ha fatto una presa in giro comica delle assurdità nella moda. Grimaldi divenne rapidamente il più famoso Clown di Londra, trasformando gradualmente il personaggio del Clown da un clown di campagna nel personaggio più importante dell'Arlecchino, più importante persino di Arlecchino. Ha ampliato il ruolo di Clown per includere una serie di imitazioni comiche, dal pretendente rivale, al cuoco domestico o all'infermiera. La popolarità di Grimaldi cambiò gli equilibri dell'intrattenimento serale, tanto che la prima sezione, relativamente seria, della pantomima si ridusse presto a "poco più che un pretesto per determinare i personaggi che dovevano essere trasformati in quelli della Arlecchino". Divenne così dominante nell'arlecchino che in seguito i pagliacci furono conosciuti come "Joey", e il termine, così come il suo design del trucco, furono successivamente generalizzati ad altri tipi di pagliacci. Un collaboratore di Miscellanea di Bentley scrisse nel 1846: "Per coloro che non l'hanno mai visto, la descrizione è infruttuosa; per coloro che l'hanno, nessuna lode arriva al loro apprezzamento per lui. Scuotiamo quindi la testa e diciamo 'Ah! Avresti dovuto vedere Grimaldi!'" Il drammaturgo britannico James Planché temeva che la morte di Grimaldi significasse la fine di un genere: "I giorni migliori della pantomima sono fuggiti; Grimaldi, Barnes, Bologna morti!" Il Victoria and Albert Museum e l'attore Simon Callow hanno entrambi concluso che nessun altro Clown ha raggiunto il livello di fama di Grimaldi.[ Richard Findlater, autore di una biografia di Grimaldi del 1955, ha commentato: "Ecco Joey the Clown, il primo di 10.000 Joey che ha preso il nome da lui; ecco il genio del divertimento inglese, nello splendore festivo del suo regno a Sadler's Wells e Covent Garden ... durante la sua vita [Grimaldi] è stato generalmente acclamato come l'uomo più divertente e più amato del teatro britannico. "Un biografo successivo, Andrew McConnell Stott, scrisse che" Joey era stato il primo grande esperimento di personaggi comici, e spostando l'enfasi della clownerie da trucchi e scherzi alla caratterizzazione, satira e un pieno senso di personalità, si era affermato come il padre spirituale di tutti quei comici successivi il cui umorismo deriva innanzitutto da un forte senso di identità ". Grimaldi è ricordato oggi in un servizio commemorativo annuale la prima domenica di febbraio nella chiesa della Santissima Trinità a Hackney. Il servizio, che si tiene dagli anni '40, attira centinaia di artisti di clown da tutto il mondo che partecipano al servizio in costume da clown. Nel 2010 nel Parco Joseph Grimaldi è stato installato un memoriale musicale a forma di bara dedicato a Grimaldi, realizzato con piastrelle musicali. Le tessere di bronzo sono sintonizzate in modo che quando si balla è possibile suonare "Hot Codlins"